Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Oggi l'Anassilaos ricorda Enzo Tortora

REGGIO. Oggi l'Anassilaos ricorda Enzo Tortora

A 27 anni dalla scomparsa di Enzo Tortora, l’associazione culturale “Anassilaos”, in collaborazione con l’Ordine degli Avvocati di Reggio Calabria e la locale Camera Penale “G. Sardiello”, ha deciso di ricordarlo con un’iniziativa pubblica presso la Sala Giuditta Levato del Consiglio regionale della Calabria per lunedì 25 maggio 2015 alle ore 16.30, con la proiezione del docu-film di Ambrogio Crespi “Enzo Tortora: Una Ferita Italiana”.L’evento sarà preceduto dai saluti del presidente dell’Ordine degli Avvocati di Reggio Calabria, avv. Alberto Panuccio, del consigliere regionale, arch. Nicola Irto, del presidente della Camera Penale reggina, avv. Emanuele Genovese, e del vice presidente “Anassilaos”, Paolo Morabito.Dopo la proiezione, gratuita ed aperta a tutti, del docu-film, sul “cosa sia cambiato da allora e cosa ci abbia lasciato il caso Tortora” ne discuteranno l’avv. Carlo Morace, Vice presidente dell’Ordine degli Avvocati di Reggio Calabria, l’avv. Gianpaolo Catanzariti, ref. territoriale Osservatorio Carcere dell’Unione Camere Penali Italiane, e l’avv. Armando Veneto, presidente della Camera Penale di Palmi.La vicenda drammatica del noto presentatore televisivo, arrestato clamorosamente il 17 giugno 1983 ed al centro del più eclatante scandalo giudiziario della Repubblica italiana, che ha coinvolto l’intera nazione al punto da imporre un referendum sulla responsabilità civile dei magistrati vinto con l’adesione della stragrande maggioranza degli italiani, poi tradito in Parlamento, vuole essere un modo per ricordare che troppe volte la Giustizia rimane una ferita aperta che nessuno può immaginare di mettersi semplicemente dietro le spalle.