Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Assessore Neto: "segnale importante adesione al "Patto dei Sindaci"per ridurre emissioni Co2"

REGGIO. Assessore Neto: "segnale importante adesione al "Patto dei Sindaci"per ridurre emissioni Co2"
 Rep

La recente adesione al “Patto dei Sindaci – Covenant of Mayors” con lo scopo di ridurre le emissioni di CO2 di almeno il 20% entro il 2020 da parte della Amministrazione Comunale di Reggio Calabria è un segnale importante per tutto il territorio della futura Città Metropolitana. Tale atto, non solo ci impegna a perseguire obbiettivi importanti in tema di risparmio energetico e riqualificazione di tutti gli impianti di proprietà del Comune, ma ci si pone in netto contrasto, con l’ipotesi di costruire presso il sito della Ex Liquichimica di Saline Joniche una centrale a carbone per la produzione di energia elettrica.
Coerentemente con quanto affermato nel proprio programma elettorale, il Sindaco e la sua Giunta ribadiscono che la nostra terra non ha bisogno di altre “Cattedrali nel deserto”, di nuovi “Pacchetti Colombo”. Sono ben altre le infrastrutture necessarie per il rilancio economico e sociale della Calabria e non è con un Centrale a Carbone che si creano posti di lavoro. Il futuro e lo sviluppo dell’area del Basso Jonio e di tutta l’area metropolitana, devono passare dal rispetto di quella che è la vera vocazione del territorio, ossia il turismo.
È chiaro che a fronte del secco “no” alla centrale a carbone dovrà essere sviluppato un intelligente progetto di recupero dell’intera area di Saline Joniche, vigilando su possibili appetiti delle ‘ndrine locali o di miopi amministratori che vedono in residuati del passato millennio, come le centrali termoelettriche, vie di sviluppo occupazionale per i loro comuni.
Il futuro della nostra terra è nel turismo ambientale che comprende tutte le forme di turismo il cui movente principale è la natura, la sua osservazione, l’immersione in ambienti incontaminati. Ma di turismo ambientale si parla anche per quelle strutture ricettive che puntano sul rispetto della natura e del territorio. Quello ambientale va annoverato tra le sempre più numerose espressioni di un turismo responsabile. In linea con la crescita globale della sensibilità ambientale, il turismo verde è un settore in forte ascesa, con prospettive addirittura superiori a quello tradizionale
Dunque, Saline Joniche potrebbe essere il simbolo del recupero del rapporto dei cittadini metropolitani con la propria terra e con l’amato mare, potrebbe, finalmente, incarnare la possibilità del riscatto di un intero popolo che si libera del giogo dello sfruttamento cieco e sconsiderato del territorio.

 

Assessore Mattia Neto