Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. All'Istituto San Vincenzo serata conclusiva con musica e teatro

REGGIO. All'Istituto San Vincenzo serata conclusiva con musica e teatro
 Presso il teatro dell’Istituto San Vincenzo de’Paoli, ieri 29 Maggio si è conclusa l’attività educativa per l’anno scolastico 2014/2015, con grande successo e  con una significativa manifestazione all’insegna della valorizzazione della persona umana. In un’atmosfera calorosa, si sono esibiti i ragazzi della scuola di 1° grado, regalando al folto pubblico presente in sala, momenti di gioiosa e partecipata condivisione delle attività di sperimentazione musicale e teatrale.
Seguiti magistralmente dal Maestro Alessandro Calcaramo e dalla Professoressa Elisabetta Greco, i ragazzi hanno eseguito brani musicali in un  concerto di musica d’insieme che ha emozionato i presenti non solo per l’eccellente esecuzione, ma anche per la scelta coerente col tema proposto dal piano educativo  dell’offerta formativa d’Istituto: “Io e l’altro”.
I brani musicali eseguiti hanno evidenziato e stimolato alla riflessione sul “senso di appartenenza”, non alla propria nazione, al proprio territorio circoscritto da confini ben definiti, ma al “senso di appartenenza alla razza umana”, e dunque all’apertura alle multi culture e all’arricchimento reciproco.
L’attività teatrale, che ha visto i ragazzi impegnati nell’interpretazione di un capolavoro della letteratura per l’infanzia: “Il piccolo principe” di Antoine de Saint- Exupery, è stato il risultato di una gioiosa collaborazione fra docenti ed esperti che, volontariamente hanno preso parte alla realizzazione dello spettacolo. Hanno curato e coordinato il lavoro: la professoressa Lilli Punturi per la regia, la Professoressa Maria Grazia Tortora per le coreografie, la scenografa Clarilene Salvador e l’Architetto Teresa Napoli.
La frase riportata in apertura e sulle locandine: “È il tempo che dedichiamo alle persone che le rende importanti” ha sottolineato l’importanza di far riflettere su valori fondamentali, che arricchiscono la personalità umana, e rafforzano la dignità personale; valori quali l’amicizia e l’amore verso il prossimo, quando a volte presi dal proprio egocentrismo, non ci accorgiamo dell’importanza delle relazioni umane, con conseguenze a volte dolorose come la solitudine, l’abbandono e l’altrui indifferenza.