Direttore: Aldo Varano    

REGIONE. Concorso "Ragazzi in aula", gli studenti calabresi all'Expo

REGIONE. Concorso "Ragazzi in aula", gli studenti calabresi all'Expo
ReP

Le tre classi di studenti che hanno vinto il primo premio del concorso “Ragazzi in aula”, organizzato dal Consiglio regionale, hanno avuto la possibilità di presentare i loro splendidi lavori al “Vivaio scuole” del Padiglione Italia di Expo 2015.
Per i ragazzi del liceo scientifico “Alessandro Volta” di Reggio, della scuola secondaria di primo grado di San Benedetto Ullano – Montalto Ufficio centro e dell’istituto comprensivo “Mater Domini” di Catanzaro, la trasferta all’esposizione universale è stata l’occasione per conoscere da vicino uno degli eventi più importanti che il nostro Paese abbia ospitato negli ultimi anni. Ma il viaggio a Milano ha rappresentato anche una prestigiosa vetrina per i lavori di gruppo svolti nei mesi scorsi e un momento di riflessione sul tema dell’alimentazione e della lotta alla fame nel mondo.
I filmati presentati dagli studenti hanno destato curiosità nei visitatori del Padiglione Italia, alcuni dei quali hanno contribuito al dibattito aperto dopo la presentazione dei lavori, conversando con i ragazzi e i loro accompagnatori, gli insegnanti, i dirigenti scolastici e i rappresentanti del Consiglio regionale. All’iniziativa hanno partecipato anche il viceprefetto vicario di Milano, Giuseppe Priolo, e la responsabile del Progetto scuola del Padiglione Italia, Patrizia Galeazzo. A trarre le conclusioni della manifestazione è stato il presidente del Consiglio regionale, Antonio Scalzo. “Siamo orgogliosi di ciò che avete fatto – ha spiegato il rappresentante di palazzo Campanella – perché gli elaborati che avete presentato dimostrano non solo la profondità delle vostre riflessioni sul tema della lotta agli sprechi alimentari e dello sviluppo sostenibile, ma anche una notevole capacità espressiva e un grande amore verso la Calabria. Attraverso le immagini, i suoni, le parole, ci avete trasmesso il forte senso di identità e di appartenenza alla comunità regionale che vi contraddistingue”.
“Dal Sud, dalla nostra regione – ha aggiunto Scalzo che ha anche incontrato il commissario unico dell’Expo Giuseppe Sala - abbiamo dimostrato di voler fornire il nostro contributo alla sfida globale che si prefigge il fine di nutrire il pianeta, di ridurre le sacche di povertà e di contrastare le inaccettabili diseguaglianze socio-economiche del mondo. Siamo convinti – ha concluso il presidente dell’Assemblea legislativa calabrese – che il rapporto sinergico tra le istituzioni scolastiche e il Consiglio regionale debba essere orientato sempre più in questa direzione, verso la condivisione di obiettivi di grande rilevanza sociale, come il perseguimento delle finalità e dei princìpi contenuti nella Carta di Milano, la vera e propria eredità che l’Expo lascerà all’umanità”.