Direttore: Aldo Varano    

Legambiente. Presentazione di "Ricicla estate". Partecipano 15 comuni calabresi

Legambiente. Presentazione di "Ricicla estate". Partecipano 15 comuni calabresi
Si è conclusa la conferenza stampa di presentazione della campagna di sensibilizzazione Ricicla Estate “Bellezza, paesaggio e difesa del mare”, promossa da Legambiente Calabria in collaborazione con il Conai, Consorzio Nazionale Imballaggi, e con il contributo del Cial, Consorzio imballaggi alluminio.All’incontro con la stampa, che si è tenuto questa mattina al Rimuseum di Rende (Cs), hanno preso parte il vice presidente regionale di Legambiente Calabria Andrea Dominijanni, il responsabile Progetti territorialidelConai, Fabio Costarella, la responsabile del Rimuseum Vittoria Carnevale ed il sindaco di Cosenza Mario Occhiuto ed il vice sindaco di Roccella Jonica Vittorio Zito come comuni virtuosi nella raccolta differenziata in Calabria. In sala, anche il presidente Legambiente Calabria Francesco Falcone.La campagna durerà fino a metà settembre e consiste nel posizionare, presso gli stabilimenti balneari aderenti, gli appositi bidoncini per depositare i rifiuti di imballaggio, in modo differenziato, dandogli una nuova vita e permettendo ai consorzi che fanno parte del sistema Conai, che garantiscono il riciclo, di trasformare quello che prima era solo un rifiuto, in una preziosa risorsa. “L’obiettivo - spiega Dominijanni - è quello di promuovere la raccolta differenziata anche negli stabilimenti balneari attraverso la realizzazione di eventi formativi e di gioco per coinvolgere quante più persone possibili e sensibilizzare cittadini ed istituzioni. È sempre mancata una politica ambientale, ma speriamo si possa avviare presto in maniera concreta. Ci riserviamo di valutare in maniera costruttiva la programmazione che la Regione sta definendo”. “Il Conai – dice Costarella – è un consorzio che ha il compito di garantire che i rifiuti raccolti in modo differenziato vengano avviati correttamente a recupero. Gli obiettivi dei comuni, infatti, non verranno calcolati in base alla quantità di raccolta differenziata, ma su quanto effettivamente viene avviato al riciclo secondo la nuova normativa: la raccolta differenziata è il mezzo, il fine è il riciclo. È proprio per questo motivo, che è importante fare una raccolta differenziata di qualità”. “Un aspetto sul quale si dovrebbe lavorare - dice ancora Costarella - è la creazione di una rete impiantistica che sia in grado di riciclare in Calabria tutti i rifiuti di imballaggio raccolti in modo differenziato. La carenza di questi impianti, in questa regione, sottrae risorse economiche ed occupazionali. È necessaria, quindi, una programmazione a lunga scadenza su scala regionale, ma anche con interventi immediati sui comuni. Quello che fa la differenza nel creare un sistema virtuoso è la forte volontà politica”. Il Consorzio, in base all’accordo quadro Anci-Conai vigente, può supportare i comuni nelle aree in ritardo per lo sviluppo della raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio. Tra queste regioni, rientra anche la Calabria. “Le esperienze nei comuni di Cosenza e Roccella Jonica – conclude Costarella - sono state particolarmente positive e, a breve, verrà avviata la collaborazione anche con l’intera provincia di Cosenza”.

Nel corso della mattinata, gli alunni dell’Istituto comprensivo Cosenza III “Via Negroni”, hanno partecipato alle attività di animazione laboratoriale sulla raccolta differenziata. I bambini, divisi in due squadre, dovevano indovinare quale cassonetto utilizzare per gettare un rifiuto proposto dagli educatori del Rimuseum e dai volontari di Legambiente. Al termine della mattinata, ogni bambino ha scritto un messaggio sulle cartoline realizzate per la campagna e che verranno consegnate al governatore Oliverio. Tra i comuni aderenti: Roseto Capospulico, Villa Piana, Cassano allo Ionio, Belvedere Marittimo, Bonifati, Curinga, Gizzeria, Montepaone, Sellia Marina, Soverato, Ricadi, Vibo Valentia, Palizzi, Riace e Roccella Jonica.Gli obiettivi dell’iniziativa: riduzione dei rifiuti destinati alle discariche, recupero e riutilizzo dei materiali raccolti; risparmio di materie prime, tutela dell'ambiente, maggiore sostenibilità urbana; aumento della qualità della raccolta differenziata; maggiore autonomia dei comuni nella gestione quotidiana dei rifiuti e la riduzione della produzione di rifiuti urbani.La campagna, si svolgerà in contemporanea con il viaggio della Goletta Verde, la storica campagna itinerante di Legambiente, che ogni estate realizza un monitoraggio sullo stato di salute del mare e dei litorali italiani. In Calabria, toccherà 18 città della costa. ­­