Direttore: Aldo Varano    

MAFIA CAPITALE. La Santelli attacca Renzi: "chieda scusa ai reggini"

MAFIA CAPITALE. La Santelli attacca Renzi: "chieda scusa ai reggini"
"Durante una nota trasmissione serale
della Rai il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha
affermato che mai potrebbe essere sciolto per mafia il comune di
Roma. Lo stesso premier ha aggiunto 'perché non ci sono gli
estremi, anche se leggeremo le carte'. Ma in ogni caso essendo
la decisione politica mai sarà sciolto. Quindi Renzi non ha
letto le carte ma ritiene che 'politicamente' non ci siano gli
estremi. Da calabrese non posso non pensare, allora, allo
schiaffo politico, dato alla città di Reggio Calabria, il cui
Comune è stato sciolto per contiguità ed in via preventiva". Lo
afferma Jole Santelli, deputato Fi e coordinatore del partito in
Calabria. 
   "La Calabria - prosegue -  è un territorio per cui vale una
diversa valutazione politica perché ricordiamo sin troppo bene
allora le Grida del Pd che invocavano lo scioglimento per la
dignità della città. L'ipocrisia del Pd su questi temi è nota,
come il suo doppiopesismo. Chiedo, però, a quei colleghi di
Reggio Calabria e calabresi, che non sono di area Pd, che
duramente criticarono, allora, quello scioglimento è che oggi
appoggiano il governo Renzi di assumere una posizione volta a
far comprendere che le valutazioni politiche non divergono se si
tratta di Roma o di Calabria, se si tratta di un sindaco Pd o di
altro partito politico".