Direttore: Aldo Varano    

La Regione Calabria aderirà alla Fondazione "Osservatorio sulla criminalità nell'agricoltura e nel sistema agroalimentare"

La Regione Calabria aderirà alla Fondazione "Osservatorio sulla criminalità nell'agricoltura e nel sistema agroalimentare"
  “La giunta regionale della Calabria nella sua prossima riunione aderirà, con apposita delibera, alla Fondazione “Osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare” il cui scopo primario è quello di studiare le metodologie e gli effetti della criminalità ed illegalità in agricoltura e nell’agroalimentare e di diffondere sia nell’opinione pubblica che ai vari livelli istituzionali la consapevolezza e la conoscenza della necessità di tutela del “Made in Italy” nel settore”.

A darne notizia è il Presidente della Regione Mario Oliverio.

“L’aggressione della criminalità alla produzione e alle eccellenze nazionali –afferma il presidente Oliverio, spiegando i motivi dell’adesione della Regione Calabria alla Fondazione- costituisce un fenomeno che, oltre ad imporre l’adozione di decisive misure penali, richiede una più ampia e condivisa conoscenza degli strumenti di prevenzione, controllo e repressione. Ogni lesione della credibilità delle eccellenze nazionali mina, infatti, l’avviamento economico dell’intero Paese, stante la forte compenetrazione tra cibo, cultura, paesaggio e Made in Italy. Inoltre, ogni fenomeno imitativo e l’insieme delle contraffazioni e delle adulterazioni alimentari non solo erodono l’immagine di uno degli asset centrali del nostro Paese, ma sottraggono ricchezza ed occupazione, indeboliscono le piattaforme produttive, mettono a rischio la sicurezza dei prodotti alimentari e quella ambientale, frodando consumatori e cittadini. Questi ultimi non solo subiscono la frode acquistando un bene diverso da quello dichiarato in etichetta, ma possono essere sottoposti a maggiori rischi riguardo la salubrità dei prodotti stessi e dei metodi di produzione. Risulta, quindi, di tutta evidenza che gli studi –come quelli promossi e curati dalla citata Fondazione- che intendono costituire il supporto cognitivo, giuridico, economico e sociale per mettere in luce non solo l’importanza della lotta alla contraffazione, ma anche le dinamiche di tale azione malavitosa, sono di fondamentale importanza per consentire ai consumatori di fare sempre acquisti “volontari” ed oculati ed alle istituzioni di affinare sempre più gli strumenti, a tutti i livelli, per perseguire efficacemente tali azioni criminali. “In considerazione di ciò e dei contenuti riportati nello Statuto della Fondazione, che risultano coerenti con i principi fondamentali dello Statuto della Regione Calabria e con le linee programmatiche che la Regione Calabria persegue in questo ambito –conclude il presidente della Giunta regionale- riteniamo opportuno aderire alla Fondazione stessa”.