Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Al via la rassegna "Tabularasa 2015": dal 4 al 30 luglio tutte le serate

REGGIO. Al via la rassegna "Tabularasa 2015": dal 4 al 30 luglio tutte le serate
 

 

Criminalità, giornalismo, attualità e musica saranno i temi che accompagneranno il pubblico della manifestazione curata da Branca e Mortelliti. Per interrogarsi e riflettere con ‘gusto’.   

Inizierà domani, sabato 4 luglio 2015, la sesta edizione di ‘Tabularasa’, rassegna organizzata come ogni anno dall’associazione Urba/Strill.it. Anche per il 2015 gli ideatori e curatori dell’evento, Giusva Branca e Raffaele Mortelliti,  hanno illustrato il programma della manifestazione ai giornalisti presenti all’Arena dello Stretto. Talk, musica e monologhi saranno i diversi tipi d’incontri che animeranno l’estate di Reggio Calabria. Si parte con Nicola Gratteri e “Oro bianco: sulle tracce della droga” (sabato 4), domenica 5 luglio concerto del gruppo jazz-rock Orelle, martedì 7 Corrado Passera s’interrogherà insieme alla platea su “Quale futuro per l’Italia” e mercoledì 8 si parlerà con Anna Amati, Pierluigi Mazzuca e Francesco Tassone sulle storie calabresi legate all’innovazione. “L’obbiettivo – ha dichiarato Giusva Branca - anche quest’anno è quello di appassionare la gente a tematiche d’interesse collettivo, al gusto della parola e al gusto del senso critico da sviluppare”. Proprio ‘il gusto’ è il tema della kermesse 2015 (si svolgerà interamente a piazza Italia) che registra sabato 11 luglio il concerto (unico evento alle ore 22.30) dei Tango Extremo, mentre domenica 12 Flavio Tranquillo e Fabio Cuzzola parleranno di “Quel basket che non c’è più” . “I sensi della narrazione” saranno analizzati da Gioacchino Criaco, Vins Gallico, Mimmo Gangemi e Paola Bottero (lunedì 13) e mercoledì 15 luglio “Le ragioni delle regioni” saranno il tema dell’incontro con Goffredo Buccini e Daniela De Blasio. “Gli argomenti della sesta edizione di ‘Tabularasa’ – ha continuato Branca – saranno alcuni di natura locale  altri di respiro più ampio. Per il 2015 abbiamo voluto dare maggiore spazio ai gruppi musicali emergenti perché abbiamo riscontrato che la richiesta di spettacoli musicali è piuttosto marcata e in questo senso sono presenti in programma gli abbinamenti nella stessa serata di talk e concerto”. Spazio anche a tematiche delicate, giovedì 16 “La corruzione si mangia tutto” e venerdì 17 “Giudizio e pregiudizio”. Sabato 18 Stefania Limiti e Sandro Provvisionato saranno i protagonisti della serata dal titolo “Complici: La Dc e l’omicidio Moro”. Domenica 19 luglio protagonista Pino Aprile e a seguire il concerto dei Gill Live. Lunedì 20 “I sentieri della memoria”  e il 21 luglio “Ti ho vista che ridevi”. “Lavorare – ha affermato Raffaele Mortelliti – con gli eventi culturali in Calabria allestendo serate  gratuite e cercando di mettere in piedi un’offerta variegata per un mese intero non è materia semplice. È vero che la città vuole questa tipologia di eventi estivi, ma è la stessa popolazione che si impegna e che difficilmente delega. Noi ci siamo trovati difronte all’emergenza “Calabria” a vario titolo, e anche  ‘Tabularasa’ fino alla fine ha rischiato di presentarsi carente rispetto agli standard che abbiamo garantito nelle passate edizioni. Ma, abbiamo tirato fuori i muscoli, abbiamo trovato anche chi ha sposato le nostre idee, anche gli enti locali hanno creduto nell’iniziativa – ha continuato Mortelliti - questo sta a significare che ‘Tabularasa’ comincia a diventare una sorta di principio filosofico. Allestire ‘Tabularasa’ anche per il 2015 vuol dire ricominciare a proporre un’offerta seria e affidabile. Questa è la città che vogliamo, questa è l’offerta culturale che vogliamo”. Mercoledì 22 luglio “La Calabria come il Titanic ?” sarà la domanda a cui risponderanno Attilio Sabato, Filippo Veltri, Giuseppe Baldessarro e Marco Giovannelli. Il 23 si parlerà di “Giornalismo, il prezzo della libertà” il 24 si discuterà di “Area metropolitana” e a seguire ci sarà il monologo di Giulio Cavalli. Gianfrancesco Turano sviscererà il “Calcio criminale” (sabato 25) . Il 26 “Arginare il malaffare si può” con il monologo nella seconda parte della serata di Salvatore Cosentino. Il 27 e 28 spazio alla musica con i concerti rispettivamente di Opera Chaotique  e Alessio Calivi. Mercoledì 29 luglio “No hate, just love” e il 30 gran finale con Raffaella Calandra e Gerardo Dominijanni. L’inizio delle serate è fissato per le 21.30.