Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Da oggi visitabile il percorso turistico "Tracce di Magna Grecia"

REGGIO. Da oggi visitabile il percorso turistico "Tracce di Magna Grecia"

Da oggi lunedì 6 luglio, a sabato 11 luglio sarà possibile visitare il percorso turistico Tracce di Magna Grecia che collega 10 beni culturali con riferimenti archeologici siti nel centro storico cittadino. Il progetto, realizzato in collaborazione con gli assessorati comunali Cultura, Politiche Sociali e Comunitarie, vede come ente capofila la Fondazione “Avvenire di Calabria”, come partner la Biblioteca diocesana arcivescovile “Mons. Antonio Lanza”, l’Archivio Storico Diocesano e il Centro Italiano Femminile con il suo Archivio storico presso la sede provinciale. Il Percorso turistico è l’evento conclusivo del Progetto “Tracce di Magna Grecia – Network di documenti, libri e periodici a Reggio Calabria”, selezionato e finanziato nell’ambito del POR CALABRIA FESR 2007/2013 ASSE VIII CITTÀ – P.I.S.U. Città di Reggio Calabria ed è inserito all’interno del programma della tappa reggina della Venezia-Montecarlo che completa quello istituzionale previsto nel contesto della competizione internazionale di motonautica più lunga e impegnativa al mondo.

Un Percorso turistico sull’antichità classica

Nel Centro Storico cittadino è stato individuato un percorso turistico costituito da dieci siti culturali: Basilica Cattedrale, Villa Comunale, Terme romane e Mura greche sul Lungomare, Museo Archeologico Nazionale, Area Griso Laboccetta, San Giorgio al Corso (resti della chiesa di San Giovanni), Scavi di Piazza Italia, Chiesa degli Ottimati.

Il percorso sarà facilmente individuabile poiché ognuno dei dieci siti sarà contrassegnato dalle “sagome” di Paulus e Stephanus, versione fumettistica delle statue di San Paolo e di Santo Stefano collocate sulla scalinata della Basilica Cattedrale, che da quest’ultima, animandosi virtualmente accompagneranno il visitatore lungo il percorso.

Ogni sito avrà un QRCode leggibile tramite smartphone e tablet per leggere approfondimenti in italiano e in inglese e per scaricare i corrispondenti files audio, iniziativa, quest’ultima, realizzata in collaborazione con l’Unione Italiana Ciechi di Reggio Calabria.

Contestualmente, per tutta la durata dell’evento, alcuni esercenti aderenti all’iniziativa (**** Albanuova Hotel, Birri Basta, Ciroma, Slow Grill, Spaccanapoli, Libreria Nuova AVE, Libreria Paoline, Libreria per bambini Il Cantafiabe, Gioielleria Oro, Argento e Mirra, Emporio A. Pastore e Pizzimenti Specialità tipiche calabresi) promuoveranno l’evento allestendo vetrine dedicate ed applicando riduzioni su beni o servizi connessi al territorio e al tema della Magna Grecia.

Sabato 11 luglio dalle ore 9.00 – 12.00 e dalle ore 18.00 – 21.00, presso il Museo Archeologico della Magna Grecia, la Biblioteca Comunale “De Nava”, il Chiostro di San Giorgio al Corso ed il Cortile della Curia Arcivescovile, saranno allestite delle postazioni multimediali per illustrare i risultati del Progetto Tracce di Magna Grecia (visione di filmati che documentano le attività svolte, consultazione delle banche dati create e dei testi digitalizzati).

Tra le attività svolte all’interno del progetto: la catalogazione di 5000 volumi della Biblioteca Diocesana, di 800 volumi del patrimonio librario antico della Biblioteca Comunale De Nava, l’inventario di 5000 documenti del Fondo Cattolica dei Greci dell’Archivio Diocesano, laboratori di restauro del libro, attività seminariali e digitalizzazione della rivista Klearcos degli Amici del Museo Archeologico di Reggio Calabria e di parte del suddetto fondo archivistico. Nelle postazioni multimediali saranno consultabili anche alcuni archivi digitalizzati che raccontano frammenti di storia cittadina del XX secolo, quali quello del Centro Studi regionale “Don Lembo” – AGESCI, delle sezioni provinciali di Reggio Calabria del Centro Italiano Femminile(CIF) e del Club Alpino Italiano(CAI).

In particolare, dal sito presso il cortile della Curia Arcivescovile, in Via T. Campanella 63, sarà possibile accedere all’Archivio storico diocesano e alla Biblioteca arcivescovile “Mons. Lanza” che esporranno antiche pergamene, carte d’archivio del Fondo Cattolica dei Greci e preziosi libri antichi e rari ed al Museo diocesano “Mons. Aurelio Sorrentino” aperto per visite guidate con riduzione del biglietto di ingresso.

Presso la Biblioteca Arcivescovile “Mons. Lanza” sarà anche possibile scambiare libri in buono stato e non scolastici su Reggio Calabria, sull’antichità classica e sulla religione.