Direttore: Aldo Varano    

MANGIALAVORI (CdL): "Oliverio commissariato dal PD"

MANGIALAVORI (CdL): "Oliverio commissariato dal PD"
"La Regione Calabria, dopo otto mesi di scelte sballate, e' stata commissariata. Contrariamente a quanto accaduto per la sanita', questa volta Renzi ha preferito, per quieto vivere, lasciare la funzione di Commissario allo stesso Presidente della Regione. Ad una tassativa condizione, indicata all'interessato dal trio Guerini-Lotti-Delrio: che il presidente-commissario Oliverio faccia i compiti assegnatigli e torni a Roma per l'approvazione degli assessori della nuova Giunta". Lo afferma, in una nota, il consigliere regionale della Cdl Giuseppe Mangialavori. "Farsi dare dal Pd renziano l'autorizzazione a varare la nuova Giunta regionale della Calabria - prosegue - e' il modo piu' sconfortante d'interpretare l'autonomismo regionale. E non e' questione di rigurgiti statali neocentralisti. Qui siamo al neocolonialismo esercitato da chi comanda in un partito e fondato sul fatto che in Calabria chi ha vinto le elezioni non sa proprio come svolgere il mandato di governo. Se Renzi e soci volessero fare della Calabria una loro riserva di caccia, potrebbero benissimo farlo: la Regione commissariata non s'opporrebbe. Eppure, oggi come mai i calabresi avrebbero bisogno di un governo regionale libero di contestare al Governo inadempienze eclatanti verso i bisogni della Calabria, di sollevare vertenze infrastrutturali e occupazionali con una tale forza d'urto da mettere il Governo piu' antimeridionalista della storia italiana con le spalle al muro". "Ma evidentemente - conclude Mangialavori - tutto cio' e' impossibile per un Presidente di Regione che, privato persino della facolta' di nominare i suoi assessori, per la restante legislatura dovra' solo eseguire gli ordini che il Pd gli fara' avere"