Direttore: Aldo Varano    

MANDATORICCIO (CS). Frana Cozzo della Gabella, Sindaco ad Oliverio: "servono fondi per scongiurare nuovi crolli"

MANDATORICCIO (CS). Frana Cozzo della Gabella, Sindaco ad Oliverio: "servono fondi per scongiurare nuovi crolli"
Frana a “Cozzo della Gabella”, appello al Governatore della Calabria Mario OLIVERIO: Occorrono mezzi e risorse finanziarie per mettere in sicurezza il sito prima della stagione autunnale e scongiurare nuovi crolli. – Famiglie sfollate, gli alloggi temporanei non andranno bene per l’inverno: sono senza riscaldamento. Il titolare dell’immobile che li ospita ha già avanzato formale richiesta di pagamento del fitto. Il Comune non può sostenere queste spese. Il Sindaco Angelo DONNICI confida nella sensibilità del Presidente OLIVERIO e a lui si appella affinché predisponga dei fondi per portare a soluzione l’emergenza che il Comune sta affrontando da alcune settimane a causa della frana registratasi, intorno alla fine dello scorso mese di maggio, in località Cozzo della Gabella, a Mandatoriccio Mare. Si è reso necessario procedere allo sgombero immediato, per motivi di sicurezza, di 11 nuclei familiari. Sono stati reperite, presso terzi, le unità immobiliari nelle quali gli stessi nuclei sono stati temporaneamente sistemati. Della situazione emergenziale era stata investita anche la Protezione Civile Regionale e la Prefettura di Cosenza. Grazie all’interessamento del Presidente OLIVERIO, si è ottenuto il controllo costante dell’intera area con la tempestiva verifica effettuata dal prof. Carlo TANZI del C.N.R. che ha installato appositi apparecchi sensori sui quali vengono registrati i movimenti dell’area. È inutile sottolineare – scrive il Primo Cittadino – che questo Ente, tra mille difficoltà, si è adoperato e si sta adoperando per trovare soluzione a problematiche che trascendono i propri compiti ed ancora di più le modeste finanze del bilancio comunale.In effetti, la ditta proprietaria delle unità immobiliari nelle quali hanno trovano momentaneo alloggio le famiglie sgomberate, ha già avanzato formale richiesta di risarcimento danni ovvero di pagamento del fitto e stessa cosa sono intenzionati a fare i proprietari delle abitazioni sgomberate. La sistemazione attuale – aggiunge DONNICI – non può che essere precaria e provvisoria. Le abitazioni rinvenute in questa fase emergenziale, sono tra l’altro prive di riscaldamento, per cui, nella probabile ipotesi di mancata soluzione in tempi brevi delle problematiche connesse alla inagibilità degli edifici sottoposti a sgombero, è impensabile che le famiglie ivi sistemate possano abitarvi anche nel periodo autunnale ed invernale, con la ulteriore ed urgente necessità di reperire altri unità immobiliari. È necessario – è l’appello del Sindaco – il sostegno economico, al fine di reperire, anche per il tramite del Governo Nazionale e con la procedura della somma urgenza, i fondi indispensabili per far fronte con immediatezza da un lato alla messa in sicurezza dell’area interessata dal movimento franoso e dall’altro gli aiuti finanziari e concreti relativi a tutte le spese conseguenti agli sgomberi in questione: spese che non possono essere sostenute con i fondi ordinari del Comune di Mandatoriccio.