Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Prossimi incontri del Cis al Chiostro S. Giorgio al Corso

REGGIO. Prossimi incontri del Cis al Chiostro S. Giorgio al Corso
    Domenica 16 agosto 2015, alle ore 21.00, nello spazio del Chiostro di S. Giorgio al Corso di Reggio Calabria, il Centro Internazionale Scrittori della Calabria, in anteprima, presenta il libro “Cartoline Rock” – Guida imperfetta all’ascolto di cento canzoni “definitive” della storia del rock di Francesco Villari, Edizioni Conoscenza, Roma. Video proiezione e ascolti a cura dell’autore Francesco Villari, musicologo, scrittore e giornalista. Modera l’incontro Elmar Elisabetta Marcianò. “Le canzoni, quelle belle, sono scorciatoie per le nuvole” scrive Vittorio Nocenzi, leader del Banco del Mutuo Soccorso, nella presentazione a questo insolito libro di Francesco Villari. Un libro che conduce per mano gli amanti della musica rock a scoprirne il fascino più nascosto, quello che rende i brani scelti significativi (“definitivi” scrive l’autore) nella storia di questo genere musicale. Un libro per i consumatori di musica, per aiutarli a costruirsi delle playlist consapevoli, per sentire la musica non solo con le orecchie ma con tutti i sensi. Un libro da tenere accanto mentre si ascolta la radio o l’ipod, oppure da leggere tutto di un fiato con bulimica avidità. Lunedì 17 agosto 2015, per la prima volta nella città dello Stretto, il Cis presenta il libro “Cinematografia organizzata” – La mafia tra cinema, fiction e realtà di Francesca Romana Massaro, Ensemble 2015. Relazionerà il Prof. Tito Lucrezio Rizzo, Consigliere titolare dell’Organo centrale di Sicurezza, segretariato generale del Presidente della Repubblica. Sul rapporto cinema e società interverrà il giornalista Fernando Rizzo, già componente di Giuria del leoncino d’oro di Venezia. Seguirà l’intervento del prof. Nicola Petrolino, esperto e critico di cinema, responsabile sezione cinema del CIS. Sarà presente Francesca Romana Massaro, giornalista, scrittrice e sceneggiatrice, autrice anche di un saggio dal titolo “Il cinema come nessuno ve l’ha mai raccontato” (Ed. Emmebi, 2011). Con “Cinematografia organizzata” Francesca Romana Massaro ci spiega, con dovizia di particolari, i come e i perché della mafia, vederla da vicino, capire per quale motivo, ad un certo punto questa riuscisse ad influenzare l’andamento stesso di un set cinematografico, imponendo divieti, regole da rispettare, figure da idolatrare. Nel saggio, ampio spazio è dedicato alla figura della donna in un ambiente considerato, per lungo tempo, solo maschile. Ed è cosi che ci troviamo davanti alla moglie del boss, ma anche a donne capaci loro stesse di diventare donna di mafia. A corredare il lavoro della Massaro troviamo un’ampia sezione documentaria e una lunga lista di interviste e testimonianze