Direttore: Aldo Varano    

MONASTERACE (RC). Una fiaccolata per ricordare tutte le vittime della SS 106

MONASTERACE (RC). Una fiaccolata per ricordare tutte le vittime della SS 106
L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” con il patrocinio dell’Amministrazione comunale di Monasterace ha organizzato il prossimo 19 agosto una Fiaccolata in ricordo di Francesco Paparo e di tutte le vittime della S.S.106 in Calabria. L’iniziativa avrà luogo nel centro storico di Monasterace a partire dalle ore 20:30 quando, nella Chiesa Matrice, inizierà, presieduta dal Rev. Parroco Don Nicola Commisso, la Santa Messa. A seguire avrà luogo la fiaccolata che terminerà con gli interventi istituzionali previsti e solo dopo ci sarà il concerto della Healing Cristian Band. L’Associazione invita alla partecipazione numerosa al fine di dimostrare in modo pacifico e civile quanto sia importante difendere la vita sulla famigerata “strada della morte”: è importante la massima adesione dei cittadini, della Associazioni, della Istituzioni, ecc. al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica non solo sulla necessità di ammodernare una strada definita dall’Istat la più pericolosa d’Italia ma anche gli automobilisti ad un comportamento più corretto e rispettoso delle regole sulla S.S.106. All’iniziativa, fortemente voluta dall’Amministrazione Comunale di Monasterace che ha dimostrato una grande attenzione ed una sensibilità molto alta rispetto al problema dell’incidentalità e della mortalità stradale sulla S.S.106, parteciperà il Primo Cittadino Cesare Deleo ed i molti giovani amici di Francesco che hanno fortemente voluto questa iniziativa. L’Associazione, infine, tiene a precisare che l’intera iniziativa è stata definita e coordinata con l’assenso della Famiglia Paparo rappresentata da Andrea Anania che ringraziamo per il supporto, per le idee e per la grandissima collaborazione fornita ma anche per la sensibilità e l’attenzione rivolta ad un evento che avrà un importante impatto socio-culturale ed educativo soprattutto nei confronti dei giovani.