Direttore: Aldo Varano    

AMANTEA (CS). Si lavora per il futuro della compagine calcistica

AMANTEA (CS). Si lavora per il futuro della compagine calcistica
 

L’assessore con delega allo sport, Giovanni Battista Morelli, unitamente al sindaco Monica Sabatino ed agli altri membri dell’esecutivo, si sono incontrati presso la casa comunale per definire il percorso che la compagine blucerchiata dovrà effettuare da qui fino al prossimo 30 agosto. Per quella data, infatti, è prevista la prima partita ufficiale della stagione. A questa importante riunione hanno partecipato anche il mister Alfonso Caruso ed alcuni referenti della società.

 

«L’amministrazione comunale – ha fatto rilevare lo stesso Morelli – ha mostrato passione sportiva e vicinanza alla squadra, sensibilizzando la collettività e partecipando in prima persona alla raccolta dei fondi necessari per completare l’accreditamento presso la Lega Calcio e la relativa iscrizione al campionato. Abbiamo tagliato questo traguardo coinvolgendo gli imprenditori e contribuendo direttamente al raggiungimento della somma necessaria. Nessuno si è tirato indietro. Ogni amministratore ha fatto quanto in suo potere per garantire il futuro della rappresentativa calcistica che il prossimo anno celebrerà i primi novant’anni di storia. Tutto ciò è avvenuto, ed è bene sottolinearlo, in un periodo in cui la congiuntura economica non è di certo favorevole. Anzi. Sono molte le società dilettantistiche che chiudono i battenti per mancanza di fondi e di risorse. Tocca ora alla nuova società fare un deciso passo in avanti, completando l’assetto dirigenziale e indicando colui che dovrà svolgerà il ruolo di presidente o, in alternativa, di commissario. Ma la partita si gioca anche su un altro fronte che riguarda gli aspetti commerciali. Mi rivolgo ai titolari delle aziende, agli esercenti e agli operatori economici presenti in città: sosteniamo la squadra per ciò che possiamo fare. Diventando partner o, più semplicemente, acquistando l’abbonamento per assistere alle partite casalinghe dell’Ac Amantea».

 

«Non dimentichiamo – conclude Morelli – la funzione sociale che lo sport esercita. I nostri figli, allenandosi e sacrificando il proprio tempo libero, rappresenteranno la nostra città al meglio. Cerchiamo dunque di essere presenti, sostenendo un movimento sportivo che ha sempre trasmesso valori positivi ai nostri giovani».