Direttore: Aldo Varano    

Insegnanti calabresi depositano il parere di fattibilità del ricorso regionale contro la Riforma della Scuola

Insegnanti calabresi depositano il parere di fattibilità del ricorso regionale contro la Riforma della Scuola
I docenti calabresi hanno depositato presso la cittadella regionale richiesta di delibera urgente riguardo al ricorso ex art. 127, comma 2, della Costituzione, contro la Riforma scolastica da effettuarsi da parte della Giunta Regionale. A supportare l'istanza, l'autorevole parere di fattibilità, allegato alla stessa, del prof. Avvocato Paolo Falzea, ordinario di Diritto Costituzionale presso L'Università degli Studi Magna Graecia".
Lo scrivono in una nota congiunta tutti i comitati degli insegnati calabresi: Movimento Docenti Autoconvocati - Cosenza, Collettivo Insegnanti calabresi – Lamezia, comitato per la Scuola della Repubblica – Catanzaro e provincia, Comitato docenti Reggio Calabria, Comitato docenti Vibo, Comitato docenti Crotone.

"Viene meno così la motivazione addotta dal Governatore Oliverio durante il breve incontro avuto il 31 agosto con la delegazione dei docenti Calabresi, secondo la quale non si configurerebbero gli argomenti a supporto del ricorso. I termini entro cui la Regione dovrebbe ricorrere contro la Legge 107 scadranno il 14 settembre , quindi la Giunta regionale è sollecitata dai docenti a delibera urgente. Nell'attesa del pronunciamento del Governatore Oliverio, i docenti calabresi diffondono il parere acquisito a tutte le regioni d'Italia, specie quelle che hanno già deliberato favorevolmente sul ricorso, per conferire all'iniziativa la più ampia diffusione possibile, tenendo conto che i tempi ci sono, anche se ristretti e che ancora tutte le giunte regionali possono deliberare favorevolmente per arrestare il corso di una legge altamente lesiva della Costituzione Italiana, un dovere civico che per i docenti è anche un forte imperativo etico professionale".