Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Il bilancio positivo di Federmoda

REGGIO. Il bilancio positivo di Federmoda

Aspettative superate. Federmoda Reggio Calabria ha fatto centro con l'esposizione 2015/2016 di alta moda uomo, donna e bambino ma anche casual, sposa e cerimonia.

Circa sessanta manichini, allestiti nel salone "Mons. Ferro" della Provincia con il prezioso aiuto dell'Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria, hanno attirato molti visitatori e amanti del made in Italy.

Una vetrina che ha anticipato le nuove tendenze per l'autunno-inverno. Colori forti, audaci ma al contempo raffinati cosi come i tessuti esposti e realizzati dagli stilisti reggini. La contrapposizione del leggero al pesante.

«Le aziende quando si uniscono creano il vero associazionismo e i risultati si vedono» ha commentato il Presidente di Confcommercio Reggio Calabria, Giovanni Santoro, visitando l'esposizione. «Un grazie alla Provincia, nella persona del Presidente Giuseppe Raffa, che ha messo a disposizione la location prestigiosa, grazie al Comune di Reggio Calabria che con la presenza degli assessori Mattia Neto e Antonino Zimbalatti è stato al fianco degli operatori economici così come il senatore Antonio Caridi. Sono segnali fondamentali per la ripartenza della nostra città – ha sottolineato Santoro - Il commercio è la colonna portante dell'economia e come tale ha bisogno di essere 'cullato' affinchè si possa continuare a respirare aria di progresso e futuro in una città dove molti cominciano ed essere impazienti e intolleranti».

Chiaro e preciso il segnale del Presidente Giovanni Santoro: «Uniamoci e riusciremo a uscire da questo momento buio. Reggio necessita di un cambio di rotta rispetto alla tendenza ultima che registra sempre di più, nel salotto della città, il possesso di zone economiche da parte di aziende delle grande distribuzione dell'abbigliamento».

Imprenditori reggini che sanno fare questo mestiere ci sono e non si possono trascurare. Ad esserne convinto anche il senatore Antonio Caridi. Lo stesso si complimenta con Confcommercio e Federmoda per essere riusciti ad aggregare diversi imprenditori in un contesto di crisi regionale, nazionale e internazionale.

«Una due giorni che ha dato l'opportunità alle imprese del territorio di farsi conoscere – ha aggiunto il senatore Caridi -. Il messaggio che Federmoda ha lanciato è forte: gli imprenditori vogliono emergere e le istituzioni devono starli vicino. Bisogna incoraggiare gli operatori che possono creare occupazione e ricchezza sul territorio. Si è creata una rete istituzionale tra mondo politico e imprenditori reggini che non può e non deve passare inosservata».

Soddisfatta anche Olivia Morabito, Presidente Federmoda Reggio Calabria: «Quest'iniziativa che abbiamo messo in campo è solo l'inizio di tante altre, continueremo a lavorare perseguendo il nostro obiettivo – ha concluso la Morabito -. Creeremo un valore aggiunto al settore moda e daremo l'opportunità alle imprese del settore di essere più competitive».