Direttore: Aldo Varano    

L'Ass. "Basta vittime sulla SS 106" pronta alla campagna "NO VOTO"

L'Ass. "Basta vittime sulla SS 106" pronta alla campagna "NO VOTO"
 

L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” ancor prima dell’inizio della Campagna “NO S.S.106 – NO VOTO” che vedrà il suo inizio appena avremo la certezza che nel prossimo CIPE di ottobre non sarà approvato il 3° Megalotto della S.S.106 tra Sibari e Roseto rende noto che sono già dodici le Associazioni calabresi che hanno manifestato la loro adesione al nostro movimento di dissenso civile. Non è possibile che un progetto il cui iter procedurale è iniziato nel lontanissimo 2004 sia ancora fermo al CIPE nonostante la Conferenza dei Servizi sia stata chiusa il 28 luglio del 2014; i pareri degli Enti interessati ottenuti ormai da mesi; le coperture economiche disponibili da anni; sia ancora non approvato a causa di un parere del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici che non solo c’è, è favorevole ed è chiarissimo, ma non è neanche vincolante poiché del suddetto parere si può tranquillamente fare a meno.

Non è possibile che il Ministro Delrio, il Governo, le forze politiche in parlamento siano totalmente disinteressate al progetto a tal punto da non riuscire a superare le resistenze di qualche funzionario incompetente presente nel Ministero delle Infrastrutture.  Non è possibile che sulla “strada della morte” si continua a morire senza che nessuno faccia nulla di concreto per avviare urgentemente una adeguata messa in sicurezza ed un concreto ammodernamento che possa vedere al più presto la strada più pericolosa d’Italia a quattro corsie più spartitraffico centrale così come è in Basilicata e Puglia dove – lo ricordiamo – i sinistri sono diminuiti del 65%; i feriti del 73% ed i decessi dell’80% rispetto a quando c’era la vecchia S.S.106. 

Per tutte queste ragioni l’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” intende rivolgere un appello a tutte le Associazioni calabresi, alle forze sociali e sindacali, ai sindaci ed agli amministratori e più in generale a tutti i cittadini: chiunque vuole aiutarci ad avviare una massiccia campagna mediatica per il NO VOTO può contattarci tramite il sito www.bastavittime106.it