Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Quartuccio e Mauro: "vigileremo su vertenza Simply, pronto odg per il prossimo consiglio"

REGGIO. Quartuccio e Mauro: "vigileremo su vertenza Simply, pronto odg per il prossimo consiglio"

ReP

«Vigileremo fino a quando la vertenza dei lavoratori ex Simply non sarà conclusa. Se queste persone dovessero perdere il lavoro, sarebbe un messaggio negativo che la città non può assolutamente permettersi. Deve essere evidente a tutti che stare dalla parte dello Stato e della legalità è conveniente». È quanto dichiarano in una nota il Presidente della IV Commissione Lavoro, Sviluppo e Risorse Ue Filippo Quartuccio e dal Vicepresidente Riccardo Mauro.

Nella mattinata di lunedì, i lavoratori sono stati ricevuti dalla Commissione insieme al coordinatore provinciale del Sul Aldo Libri, al Coordinatore del Dipartimento H Pietro Paolo Molina e Paolo Chiantella, entrambi ex lavoratori del Sgs Group attualmente in mobilità.

«Quando è stata chiamata in causa, - proseguono Quartuccio e Mauro – l’Amministrazione si è subito messa a disposizione per favorire il passaggio alla nuova azienda che con tutta probabilità assorbirà l’intero bacino occupazionale. È importante che la vertenza si chiuda positivamente anche per affermare il concetto di legalità in una città che porta ancora su di sé l'onta di un commissariamento per infiltrazioni mafiose».

«Stiamo parlando di un bacino di più di cento famiglie - hanno aggiunto Quartuccio e Mauro - una fetta importante dell’economia cittadina. È importante che il comune sia attento a queste vicende. Presenteremo un ordine del giorno in Consiglio comunale che non si limita alla solidarietà formale. La riassunzione dei lavoratori è essenziale per affermare un’idea di sviluppo solidale che non lascia indietro nessuno. Il lavoro è una prerogativa essenziale per il benessere dei cittadini ed il ruolo del Comune deve essere quello di vigilare ed agire affinché le imprese cittadine continuino ad operare nella legalità e per lo sviluppo del tessuto economico urbano».