Direttore: Aldo Varano    

BEVACQUA (PD). " riconoscimento per Codex prezioso per l'intera comunità rossanese"

BEVACQUA (PD). " riconoscimento per Codex prezioso per l'intera comunità rossanese"
Rep
 
"L'inserimento del Codex Purpureus nell'elenco dei beni 'patrimonio dell'umanita'' rappresenta un riconoscimento importante e prezioso per l'intera comunita' rossanese". Lo afferma, in una nota, il consigliere regionale del Pd Mimmo Bevacqua, che parla di "grande risultato" ringraziando la Diocesi "che ha curato e promosso il riconoscimento dell'Unesco". "La decisione dell'Unesco - aggiunge Bevacqua - e' una condizione importante per riportare alla ribalta una meta turistico-religioso unica nel suo genere perche' il Codex, oltre ai significati strettamente religiosi, reca in se' un'arte preziosa e antica, quella della miniatura ed e' testimonianza vivente delle origini della comunita' rossanese. L'elevazione a patrimonio dell'umanita', se da un lato ci riempie d'orgoglio, dall'altro, e' evidente che deve farci sentire il peso di una responsabilita'. Abbiamo cioe' il dovere di veicolare il nostro prezioso patrimonio nelle forme e nei modi che siano i piu' consoni all'importanza del riconoscimento e all'esigenza di renderlo richiamo per studiosi, appassionati e viaggiatori". "Ritengo quindi che il cammino del Codex Purpureus - dice ancora il consigliere regionale del Pd - inizi ufficialmente proprio da questo momento. E' indispensabile costruire sinergie tra enti, istituzioni religiose ed agenzie deputate a promuovere i nostri itinerari turistico-religiosi. Solo cosi' possiamo mettere a frutto l'importante riconoscimento dell'Unesco e far rivivere storia, tradizioni e cultura dell'antica comunita' bizantina. In questo contesto, credo che la Regione CALABRIA debba svolgere il proprio ruolo in termini di coordinamento e di sostegno a tutte le iniziative volte a promuovere la cultura e la storia delle nostre comunita'".