Direttore: Aldo Varano    

CERISANO (CS). Tutto pronto per la 22° edizione del "Festival delle Serre"

CERISANO (CS). Tutto pronto per la 22° edizione del "Festival delle Serre"
 

   

E’ stato presentato ufficialmente il programma della 22° edizione del Festival delle Serre 2015 cosi torna ufficialmente uno dei festival più importanti della Calabria. Un’edizione fortemente voluta dall’Amministrazione Comunale di Cerisano, dalla Regione Calabria e dalla Marasco Comunicazione. La proposta artistica del Festival si è sempre distinta per originalità e musica, teatro, arti visive, artisti di strada, cinema sono le sezioni che lo caratterizzano da ormai 22 anni. Un programma, curato dal direttore artistico Giuseppe Marasco, di qualità che cerca di spaziare nelle diverse proposte artistiche e che sicuramente soddisferà un pubblico di appassionati e non. 15 Ottobre Stochelo Rosenberg e Salvatore Russo Trio. Rosenberg nasce da una famiglia di musicisti sinti ed ha cominciato a suonare la chitarra all'età di 10 anni seguendo gli insegnamenti del padre, Mimer Rosenberg, dello zio Wasso Grunholz, ma soprattutto ascoltando le incisioni del caposcuola della chitarra gipsy jazz, Django Reinhardt. Rosenberg è diventato un chitarrista gipsy jazz di grandissimo talento conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo, oltre che uno stimato compositore. E' attualmente considerato il più grande chitarrista "gipsy jazz" al mondo! Nel 1992 è stato premiato dalla rivista Guitarist.

Venerdi 16 Ottobre: La "chitarra parlante" di ANDREA BRAIDO con il suo omaggio ai DEEP PURPLE. Inizia a suonare la batteria all'età di 4 anni. La sua carriera annovera molte collaborazioni storiche sia nei live tour che in studio collaborando con numerosi artisti:Patty Pravo, Francesco Baccini e Mina, è chitarrista di Vasco Rossi (dal 1989 al 1993 con i suoi memorabili assoli). In seguito è in tournée con Adriano Celentano, Antonella Ruggiero, Enzo Jannacci, Angelo Branduardi, Frank Gambale e nei tour mondiali di Laura Pausini, Zucchero ed Eros Ramazzotti. Dopo le esperienze con Raf e Paola Turci, si dedica a un proprio progetto artistico, pubblicando tra il 1991 e il 2006 sette dischi a proprio nome. Nel 2001 e 2002 suona come prima chitarra nell'orchestra del programma "Stasera pago io" di Fiorello, in onda su Rai Uno in prima serata. Dal 2002 fino al 2006 effettua una serie di concerti in Italia ed Europa con una formazione blues rock chiamata Twin Dragons, comprendente il cantante e bassista dei Savoy Brown, Nathaniel Peterson e in seguito nel 2006 in formazione allargata con Graham Oliver (alla chitarra ritmica) e Pete Gill (alla batteria), e il bassista John McCoy. Sempre tra il 2005 e 2006 suona con Carl Palmer e TM Stevens nella formazione BPS dalle iniziali dei cognomi in una tournée italiana.Ci concederemo la bravura e la popolarità di artisti come la RIMBAMBAND, con il loro linguaggio della musica a supporto di un contenuto comico, una musica dilatata che ti fa guardare, oltre che ascoltare... ma c’è anche l’anima, come ci spiegano loro, e canta lo swing quell'anima, perchè è swing, poi incalza, vince la timidezza e balla, balla il tip tap, quell'anima; ed è fuori di testa perchè è un'anima e la testa non ce l'ha! Ha semplicemente una gran voglia di giocare! Gio-ca-re! Giocare alla vita e raccontarla giocando. Il problema, ed anche la magia, è che non puoi giocare da solo, hai bisogno di amici, quelli giusti, quelli che come te hanno un'anima swing che scalpita perchè vuole raccontarsi e gridare al mondo "Io esistooooo!" – Ecco loro sono i Rimbamband.

   

Sabato 17 Ottobre: STEFANO DI BATTISTA 4et, il più grande sassofonista jazz in circolazione. Ha iniziato a studiare il sassofono all’età di 13 anni e da li in poi Stefano ha sperimentato quella che sarebbe diventata una delle qualità essenziali della sua musica: l’allegria. Stefano è un musicista jazz. Da allora la sua strada è un’ascesa al successo, la spola tra Roma e Parigi, nel ’97 il suo primo album per la Label Bleu, dal titolo “Volare”. Nel ’98 arriva il suo primo ingaggio per la storica Blue Note, per la quale inciderà l’album “A prima vista”. Nel luglio ’00, la registrazione di un disco magistrale dove Stefano è affiancato dall’incomparabile presenza di Elvin Jones alla batteria (il leggendario batterista di John Coltrane). Il nuovo disco, oltre ad avere grandi riconoscimenti da parte della critica internazionale, ha vinto il prestigioso premio francese Telerama, classificandosi al primo posto nelle classifiche europee come disco più venduto. Ha collaborato, tra gli altri, con: Michel Petrucciani, Fabrizio Bosso, Paolo Di Sabatino, Elvin Jones, Nat Adderley, Greg Hutchinson, Ada Montellanico, Roberto Gatto, Rita Marcotulli, Flavio Boltro, Jacky Terrasson, Baptiste Trotignon, Julian Mazzariello, Pippo Matino, Giovanni Tommaso, Glauco Venier, Niccolò Fabi, Richard Bona, Manu Katché, e i Gabin.

   

Un tuffo nel cabaret/teatrale con i popolarissimi PIO E AMEDEO, la coppia che dalle Iene hanno bruciato tutte le tappe del successo. Conduttori attualmente su RTL102.500, presto li vedremo sugli schermi Mediaset con un programma tutto loro. Divertenti, irriverenti, le facce toste delle Iene PIO E AMEDEO con la loro ORCHESTRA MANCINA, ora per le Iene e ancora ci fanno sorridere, dai svariati personaggi che hanno dato loro il successo meritato, gli ULTRAS DEI VIP, Masto e Stagista, MIMMO FUSCO E TONINO O MANAGER.

   

Domenica 18 Ottobre: Le "visioni musicali" del grande MORGAN, all'anagrafe Marco Castoldi, musicista, cantautore e interprete, regista teatrale, giudice per Xfactor, leader dei Bluvertigo personaggio sui generis nel panorama pop. Nel 1984, influenzato dalle correnti musicali dell’epoca, come la New Wave, il New Romantic e il Synth pop, riesce finalmente a convincere i genitori ad acquistargli il suo primo sintetizzatore, un Korg-Poly 800, è da qui che comincia così il suo grande percorso musicale. Morgan è tanti personaggi in uno. Recentemente, Morgan pubblica l'album "Italian Songbook vol.2" in cui reinterpreta, sull'onda del progetto iniziato nel 2009, cantautori come Domenico Modugno, Piero Ciampi, Pino Donaggio, I Gufi, Roberto De Simone, Charles Aznavour, Rodolfo De Angelis, Sergio Endrigo, Luigi Tenco e Giorgio Gaber. Il primo singolo estratto dall’album è "Marianne" (di Sergio Endrigo). L'album contiene inoltre due inediti di Morgan: la strumentale "Desolazione" e "Una nuova canzone".

IL PARTO DELLE NUVOLE PESANTI storico gruppo musicale calabrese con contaminazioni sonore del tutto nuove, con il nome più poetico della storia del rock italiano. Nato a Bologna all’inizio degli anni ’90 dall’incontro di Salvatore De Siena con Peppe Voltarelli e Amerigo Sirianni. Oggi da allora il GRUPPO ha dato molto alla musica è stato il pioniere di un genere alternativo e rivoluzionario. Nel 2015 parte il progetto musiculturale Terre di Musica – Viaggio tra i Beni Confiscati alla Mafia, con la collaborazione di Libera e Arci. Ideato da Salvatore De Siena,il progetto gira l’Italia facendo tappa a Corleone, Trapani, Piana di Gioia Tauro, Isola Capo Rizzuto, Mesagne, Cerignola, Casal di Principe, Castel Volturno, fino a Roma, Bologna, Torino e Milano, per documentare l’esperienza dei beni confiscati e raccontare le storie delle tante persone che ci lavorano con lo scopo di sensibilizzare la gente e far comprendere che i beni confiscati non rappresentano solo un valore simbolico, ma anche una risorsa, un modello di sviluppo economico e sociale alternativo. Ad aprire il concerto di questo grande gruppo i SABATUM QUARTET, è forse il gruppo più anomalo e originale nel suo genere. Lo spettacolo del Sabatum Quartet è fuori dal comune, originale e di sicuro impatto emotivo sull'uditore. Si spazia dalla tipica tarantella calabrese, a canti di repertorio tradizionale, a pezzi di contenuto socio-politico…10 anni di musica tutti da ascoltare

Lunedi 19 Ottobre: Gennaro Calabrese un geniale teatro/cabaret, un Onemanshow cabarettista, imitatore, un talento calabrese al 100%. Un monologo esilarante, comico, farcito di musica, dalla politica allo sport tutti i personaggi dello shobiz interpretati dalla sua bravura, ma ci avvisa il prossimo ad essere imitato poresti essere tu!!!

   

Martedi 20 Ottobre chiusura con una proposta di grande interesse, inseriti nell’ambito di Indie Video Nation arriva il rock/pop di una grande rivelazione quali gli OTHER VOICES, calabresi DOC Gli “Other Voices” nascono verso la fine 2002. Nel 2005 esce il loro primo album "Anatomy of a Pain", prodotto dalla Label romana: “In The Night Time”, "Anatomy of a pain" ottiene grossi consensi dalla stampa e web magazine del settore. La band, oltre ad aver fatto da spalla agli "El guapo", noto gruppo avant-rock americano, fanno da supporto a Roma ad una delle massime espressioni del punk degli anni 70: i "Buzzcocks" che insieme a Ramones, Sex Pistols e Clash hanno dato vita al movimento stesso. Nell'estate dello stesso anno, gli Other Voices suonano al "Blüthenrausch Summer Fest", festival annuale che si svolge a BERLINO. A maggio del 2010 la band è stata impegnata come supporto nel Live di Wayne Hussey cantante dei "The Mission" (ex Dead or alive e Sisters of Mercy). E tante altre avventure in giro per il mondo fino ad Aprile 2015 ritornano in studio a liverpool per registrare un lp di 11 tracce. Il nuovo album "A Way Back" è come uno scrigno perduto e poi ritrovato, dove se ti fermi per un attimo e ci guardi dentro si può trovare tutto ciò che gli Other Voices sono, sono stati e saranno.

   

Il Festival delle Serre racchiude in se tanta arte e tanta cultura anche grazie agli eventi “collaterali”, come la sezione dedicata alle Arti Visive dove oltre 20 artisti provenienti da tutta la Regione esporranno le loro opere (palazzo Sersale), la sezione Cinema con due novità, la 3° edizione di INDIE VIDEO NATION (rock e videoclip in Calabria) a cura di Loredana Cilibero e CALABRIAN VIDEOMAKER (rassegna di videomaker e registi in Calabria) a cura di Mauro Nigro; le cosiddette Conversazioni con scrittori ed autori di grande importanza e gli Artisti di Strada che da sempre riempiono le vie del centro storico (il teatro dei piedi con Veronica Gonzales, l’illusionismo e l’ipnosi di Rocco Borsalino, Il Circo Storico, il fuoco del “Drago Bianco”, Emanuele Gagliardi e Eugenio Turboli e tante altre sorprese.

       

Tutti gli spettacoli sono ad ingresso gratuito.