Direttore: Aldo Varano    

SVIMEZ. Nel 2014 la regione più povera è stata la Calabria

SVIMEZ. Nel 2014 la regione più povera è stata la Calabria
 In termini di Pil pro capite, il Mezzogiorno nel 2014 e' sceso al 53,7% del valore nazionale, un risultato mai registrato dal 2000 in poi. E' quanto sii legge nel rapporto 'Rapporto Svimez 2015 sull'economia del Mezzogiorno' presentato alla Camera. In valori assoluti, a livello nazionale, il Pil e' stato di 26.585 euro, risultante dalla media tra i 31.586 euro del Centro-Nord e i 16.976 del Mezzogiorno. Nel 2014 la regione piu' ricca e' stata il Trentino Alto Adige, con 37.665 euro, seguita dalla Valle d'Aosta (36.183), dalla Lombardia (35.770), l'Emilia Romagna (33.107 euro) e il Lazio (30.750 euro). Nel Mezzogiorno la regione con il Pil pro capite piu' elevato e' stata l'Abruzzo (22.927 euro); seguono la Sardegna (18.808), la Basilicata (18.230 euro), il Molise (18.222 euro), la Puglia (16.366), la Campania (16.335), la Sicilia (16.283). La regione piu' povera e' la Calabria, con 15.807 euro. Il divario tra la regione piu' ricca, il Trentino Alto Adige, e la piu' povera, la Calabria, e' stato nel 2014 pari a quasi 22mila euro.