Direttore: Aldo Varano    

CATANZARO. Progetto Martina: il Leo Club al Liceo “Fermi” per educare alla prevenzione

CATANZARO. Progetto Martina: il Leo Club al Liceo “Fermi” per educare alla prevenzione
 

 

 

«Cancro al seno..e cominci a convivere con l'ansia. L'ansia per un esame, per l'attesa dei risultati, per la stanchezza, per la femminilità barattata con la sopravvivenza, per quel domani che non riesci più a coniugare con il futuro. Ma le donne rinascono, anche quando tutto sembra essere crollato, ed è proprio in quel preciso momento che decidono di vincere. Quelle cicatrici che portano addosso non ricorderanno solamente il dolore o la paura, ma saranno il simbolo della loro forza».

 

E' con questa intensa testimonianza di vita, offerta dalla socia Valentina Dardano, che sabato scorso il Leo Club "Catanzaro Host" ha inteso inaugurare il "Progetto Martina - Informare oggi per prevenire domani". La manifestazione, organizzata presso l'Auditorium "A. Scopelliti" del Liceo "E. Fermi" di Catanzaro, ha toccato il delicatissimo tema dei tumori al seno e lo ha fatto avvalendosi della partecipazione della dott.ssa Maria Renna, eminente senologa italiana, Dirigente di Chirurgia Generale presso l'A.O. "Mater Domini". A lei è toccato il compito di illustrare alle tante studentesse dell'Istituto l'importanza delle prevenzione, intesa non solo come screening ma come educazione ad un salutare tenore di vita.

 

«Esiste una prevenzione secondaria, incentrata sull'analisi precoce e sulla scoperta tempestiva della malattia, ma anche una prevenzione primaria, basata su diete povere di grassi animali e su una buona attività sportiva: è a quest'ultimo tipo di prevenzione che il Leo Club ha inteso fare riferimento in questo appuntamento e sono molto grata a questi ragazzi per come hanno saputo portare all'attenzione di così tante giovani l'importanza di uno stile di vita sano per la riduzione del rischio».

 

Soddisfatto anche il preside dell'Istituto, Luigi Antonio Macrì, per il quale: «La manifestazione ha rappresentato la fattiva prosecuzione della nostra attività di apertura al territorio. Quando sono i giovani a parlare ai giovani si crea un circolo virtuoso particolare e di forte impatto empatico. Il compito della scuola è quello di integrare e rafforzare la propria offerta formativa con esperienze di questo genere, facendo riflettere i suoi studenti su temi di così grande importanza per il loro futuro».

 

A prendere la parola durante l'incontro sono stati anche il presidente del Club, Francesco Bagnato e la collaboratrice regionale del progetto, Claudia De Santis: «Nel mese dedicato alla prevenzione del tumore al seno - hanno sottolineato - il Leo Club Catanzaro Host ha voluto puntare su un aspetto poco discusso ma molto importante, vale a dire l’informazione: oltre duecentocinquanta ragazze hanno avuto la possibilità di effettuare degli screening gratuiti ma soprattutto, vista la loro fascia d’età non direttamente interessata, di informarsi sui corretti stili di vita che possono evitare l’insorgere del problema nel prossimo futuro».