Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Falcomatà inaugura la scuola di Ortì: ''partiamo dai bambini per far rivivere le aree collinari della nostra città''

REGGIO. Falcomatà inaugura la scuola di Ortì: ''partiamo dai bambini per far rivivere le aree collinari della nostra città''

 

"La scuola è l'elemento base della nostra società. L'Amministrazione è attenta alle esigenze dei bambini e dei genitori. Restituire alla collettività la scuola di una frazione collinare significa restituire dignità ad un intero territorio". Con queste parole il Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà ha salutato i bambini della scuola elementare di Ortì, istituto ricadente nel plesso scolastico di Gallina "Giuseppe Moscato".

La scuola, grazie all'impegno dell'Assessore ai Lavori Pubblici Angela Marcianò, dell'Assessore all'Istruzione Patrizia Nardi, dei consiglieri Filippo Bova e Rocco Albanese, è stata oggetto di un'opera straordinaria di riqualificazione e di messa a norma, oltre che di ampliamento, al fine di rendere i locali adeguati alla loro naturale funzione.

Accolto in un clima di festa, allegro e gioioso, da parte dei piccoli studenti, dai genitori e dalle insegnanti, che hanno ringraziato il Sindaco per l'impegno, Giuseppe Falcomatà ha dichiarato: "Nonostante le difficoltà economiche, in quattro mesi siamo riusciti ad ampliare la scuola e a ristrutturarla completamente, restituendola ai bambini ed ai residenti di Ortì. Ciò è stato possibile anche grazie alla donazione di alcuni privati cittadini di una parte del terreno su cui sorge oggi la scuola. Un gesto che non fa altro che sottolineare il senso di grande solidarietà dei reggini".

Il sindaco Falcomatà ha poi ascoltato i bambini che hanno recitato alcune poesie ringraziando l'Amministrazione e i tecnici dell'ufficio scolastico comunale per aver soddisfatto le loro richieste.

"La scuola è il primo luogo di aggregazione sociale -  ha aggiunto il primo cittadino - se non vogliamo correre il rischio di desertificazione delle aree zone collinari della nostra città, è fondamentale partire garantendo i servizi essenziali. Quello di oggi è un traguardo importante. Ma non lo consideriamo un punto di arrivo perché continueremo a lavorare perché la realtà di questa bella scuola possa arricchirsi sempre più''.

''La garanzia dei servizi essenziali nelle frazioni collinari è la base essenziale per evitarne lo spopolamento - ha concluso il Sindaco - l'Amministrazione ha il compito di salvaguardare le istituzioni scolastiche, ancor più nelle aree periferiche, per fornire strumenti adeguati ai cittadini che li abitano. Il nostro obiettivo è quello di rilanciare lo sviluppo nell'area collinare della città per far si che queste antiche e belle frazioni continuino a vivere e siano integrate nel sistema della Città Metropolitana''.