Direttore: Aldo Varano    

Gentile, Aiello e Bilardi ad Oliverio: "su 106 e Ferrovia faccia fronte comune"

Gentile, Aiello e Bilardi ad Oliverio: "su 106 e Ferrovia faccia fronte comune"

ReP

"A distanza di tanti anni dall'aggiudicazione del lotto cosentino della 106, i lavori tardano a partire.
È una cosa inconcepibile, che non solo espone il Governo a un contenzioso, ma che (soprattutto) indebolisce ulteriormente la Calabria. La 106 è la strada statale più pericolosa d'Italia.
La prima emergenza è proprio la sicurezza, atteso l'altissimo numero di incidenti mortali che si verificano.
Il riammodernamento della 106 rappresenterebbe il primo, grande impulso all' economia locale, che peraltro assembla una produzione agricola tra le più importanti del Mediterraneo.
Non si comprendono, pertanto, i motivi di un ritardo che rischia di compromettere il finanziamento dell'opera.
Una sua rivisitazione porterebbe a una dilazione burocratica che metterebbe a rischio una infrastruttura determinante per la nostra regione.
A Oliverio chiediamo di essere al nostro fianco , a difesa di un territorio che stenta a diventare baricentro delle iniziative istituzionali di crescita. Delrio deve fornire indicazioni precise, come gli abbiamo ricordato in Parlamento, sulla tempistica , ma è importante che la Calabria dimostri la sua unità di intenti su un tema così fondamentale . Al Governatore chiediamo anche di porre fine all'agonia di Ferrovie della Calabria, che necessita di discontinuità e di una guida locale .

Negli anni scorsi la Regione ha pagato 100 mln di euro, dai fondi Fas,  per il debito con Ferrovie e per rilevare l'azienda.  È necessario che non vengano prodotti altri debiti, ora. 
È una società che potrebbe cambiare le sorti del trasporto pubblico ferrato e dei collegamenti gommati, diventando soggetto attuatore e gestore delle aree metropolitane.  Va potenziata,  con una nuova mission e con l'orgoglio e la consapevolezza di poter modificare la vita di migliaia di pendolari che quotidianamente si confrontano con i disagi offerti da Trenitalia  "