Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Falcomatà al Liceo Artistico "Preti-Frangipane": "riscopriamo l'orgoglio di appartenere alla nostra città"

REGGIO. Falcomatà al Liceo Artistico "Preti-Frangipane": "riscopriamo l'orgoglio di appartenere alla nostra città"
 

 

  

Si è tenuta presso l’aula magna del Liceo Artistico “Preti - Frangipane”, la cerimonia di consegna degli attestati per la partecipazione alla Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, alla quale per la prima volta quest'anno ha aderito la Città di Reggio Calabria. Questa mattina il Liceo ha accolto la visita del Sindaco della Città Giuseppe Falcomatà e dell'Assessore alla Mobilità e ai Trasporti Agata Quattrone, che hanno consegnato gli attestati ai ragazzi. «Passione e creatività hanno animato gli studenti nel corso della settimana – ha dichiarato l’assessore Agata Quattrone – l’entusiasmo con cui hanno partecipato i ragazzi, ci fa comprendere davvero la voglia di cambiamento e le grandi attese della città dopo anni di apatia, della parte attiva della società che desidera una città più sostenibile e più smart. Continueremo ad impegnarci, proseguendo il percorso avviato verso un nuovo modello di città sostenibile ed inclusiva». Mobilità sostenibile significa un modo diverso di vivere la città - ha dichiarato il Sindaco rivolgendosi agli studenti - un'idea che realizzeremo attingendo ai fondi comunitari che sono un'occasione importante per il rilancio dello sviluppo sul nostro territorio. Quella che proponiamo è una sorta di rivoluzione culturale nel modo di vivere gli spazi e gli spostamenti:  meno consumo di suolo, meno cemento, meno emissioni, si punta al riuso, al riciclo di ciò che esiste. Ricostruiamo il rapporto con l'ambiente stabilendo nuove misure, nuove modalità, proteggendo i beni comuni e costruendo luoghi di partecipazione e condivisione». Il sindaco Giuseppe Falcomatà, ha poi ricordato ai ragazzi la ricorrenza della “giornata internazionale dello studente” istituita a seguito dell’uccisione, avvenuta nel 1939 in Cecoslovacchia, da parte dei nazisti di nove fra studenti e professori, giustiziati senza processo a seguito di una manifestazione anti-nazista. «Recuperiamo l’orgoglio di appartenere alla nostra comunità - ha detto infine il Sindaco - recuperiamo la bellezza della nostra città ed il piacere di viverci, riscoprendoci turisti di luoghi che stanno intorno a noi e che spesso non conosciamo, con un nuovo approccio curioso e partecipe».