Direttore: Aldo Varano    

BAGNARA (RC). La Collettiva AutonoMia e "Io donna":insieme per sfatare le "LeGender"

BAGNARA (RC). La Collettiva AutonoMia e "Io donna":insieme per sfatare le "LeGender"

 

A Bagnara Calabra (RC), la Collettiva AutonoMIA d Reggio Calabria e l’associazione “Io donna” organizzano, il 4 dicembre prossimo alle 17.30 nella palestra del Liceo Scientifico “E. Fermi”, una discussione pubblica sul tema “Sfatiamo le legGENDER: l’importanza dell’educazione nella prevenzione della violenza di genere”.

Molte le campagne di mistificazione sul tema del genere, ne è prova lo stesso uso della parola gender in sua vece, una semplice traduzione in lingua inglese serve allo scopo: creare confusione e paura soprattutto nei genitori.

Nel focalizzare l’attenzione quindi su altro si tende ad escludere dal dibattito quanto i “famigerati” progetti di educazione alla sessualità e alle differenze, così osteggiati da taluni gruppi confessionali, siano fondamentali proprio nella prevenzione della violenza sulle donne .

In prossimità dunque del 25 novembre, giornata internazionale per l’eliminazione della violenza degli uomini sulle donne, abbiamo deciso di discuterne in una scuola e con le dirigenti scolastiche, le e gli insegnanti, i genitori e chiunque voglia partecipare, cercando di fugare dubbi, paure ed incertezze instillate da certe campagne, con l’ausilio della Prof.ssa Graziella Priulla, docente di sociologia dei processi culturali e comunicativi all'Università di Catania e con la presenza dell’Assessora regionale all’istruzione dott.ssa Federica Roccisano.

E’ l’educazione delle nuove generazioni alla pari dignità, alla correttezza del linguaggio, alle relazioni, all’essere se stess* aldilà degli stereotipi, che sconfiggerà questa epidemica violenza di genere.

Proprio nello stesso giorno in cui i pro-family organizzano la "Giornata per il Diritto di Priorità Educativa della Famiglia" contro l'ingresso nelle scuole di corsi e progetti sulla sessualità e sull'affettività e invitano le famiglie a spedire al Ministero dell'Istruzione una lettera e ad astenersi dal mandare i propri figli a scuola, noi al contrario abbiamo scelto di confrontarci e fare informazione

Sfatiamo dunque insieme le “legGENDER” attraverso un dialogo aperto per comprendere quanto sia necessario mettere in atto ogni azione possibile per educare le nuove generazioni al rispetto della persone.

Vi invitiamo dunque a partecipare numerose e numerosi.

Collettiva AutonoMIA Reggio Calabria e Associazione “Io donna”