Direttore: Aldo Varano    

NICOTERA (Vv). Gruppo consiliare di Fi: questa gestione del Cdx ci farà morire

NICOTERA (Vv). Gruppo consiliare di Fi: questa gestione del Cdx ci farà morire

Forza Italia ha sempre rappresentato a Nicotera un grande Partito, ha sempre dimostrato di avere un grande elettorato e di essere una grande casa per i moderati che vogliono crescere e che si battono per l’affermazione degli ideali di centrodestra. Ciò è stato reso possibile grazie a quell’unità ed umiltà che ci ha sempre distinti al contrario dal centrosinistra.

Oggi, purtroppo, dobbiamo riscontrare degli atteggiamenti che si allontanano da questa nostra tradizione e modus di fare Politica e che sono caratterizzati dalla volontà quasi di spaccare Forza Italia, contraddistinto sempre per la sua serietà e apertura al dialogo.

Soprattutto non viene tenuto conto delle realtà territoriali in cui ci troviamo e di quello che accade nei nostri Comuni.

A Nicotera, ad esempio, non è ammissibile che quotidianamente veniamo attaccati da comunicazioni rilasciate agli organi di stampa locale da una nuova esponente nominata all’ultima ora non si sa da chi, e come, la cui carica non risulta discussa con nessun esponente locale. A Nicotera ci sono persone che militano da oltre venti anni e hanno sempre dimostrato di portare numeri e non parole, i quali vengono criticati senza pudore e senza pudore viene criticato l’operato di un’amministrazione comunale della quale fanno parte ben quattro esponenti, con cariche istituzionali, appartenenti da sempre al partito berlusconiano, amministrazione che sino ad oggi si è distinta in tutto e per tutto, e che sta rilanciando il territorio. E chi si pone ai vertici del partito provinciale, anziché intervenire in questa situazione sembra voler alimentare le tensioni, senza nemmeno convocare una riunione.

Gestire in questo modo un partito significa volerlo sfasciare: pensiamo che un leader debba fare delle riunioni e convocare gli esponenti locali prima di prendere decisioni su nomine che competono al nostro territorio.

Rifondare il partito significa avere uomini e numeri, cosa che abbiamo dimostrato più volte nelle ultime tornate elettorali, a differenza di altri.

Vogliamo ricordare a noi stessi che, mentre i Consiglieri di Forza Italia erano impegnati a fare campagna elettorale in nome di Forza Italia, altre persone che oggi vengono nominate navigavano verso opposti lidi, in stretta sintonia nella creazione di eventi con esponenti regionali della sinistra. Noi forzisti non ricordiamo nemmeno le stessi impegnate a fare campagna elettorale per nessuno degli esponenti di Forza Italia nelle ultime tornate elettorali, Regionali e Europee, le abbiamo visti guardarsi intorno, criticare le scelte di Forza Italia ma non esporsi per eleggere un nostro rappresentante.

Noi esigiamo chiarezza dal nostro partito e siccome crediamo nella destra e siamo da sempre esponenti della stessa, chiediamo che ai rappresentanti di Nicotera venga riconosciuto il giusto ruolo o gli stessi nel prossimo consiglio si autosospenderanno dal partito.

Auspichiamo che il presidente Berlusconi intervenga in questa incresciosa situazione venutasi a creare e chiarisca bene le posizioni all’interno del partito. Il partito dovrebbe fare una riunione, discutere e decidere insieme le decisioni importanti come le nomine e le linee guida del partito.

Il Gruppo consiliare di Forza Italia