Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. A Mosorrofa apre lo "Sportello sociale dei tributi"

REGGIO. A Mosorrofa apre lo "Sportello sociale dei tributi"
 

«Il Comune si avvicina ai cittadini, iniziando dalle periferie e privilegiando le categorie più deboli, gli anziani e le persone con disabilità». A Mosorrofa apre lo “Sportello sociale dei tributi”, assistenza continua agli anziani (over 65) e ai soggetti diversamente abili. Il Sindaco Giuseppe Falcomatà insieme all’assessore al bilancio Armando Neri, ha inaugurato il primo degli sportelli nei locali della circoscrizione di Mosorrofa. All’incontro, oltre all’amministratore di Reges Serafino Nucera, al Presidente Tommaso Cotronei e ai funzionari di Reges e Recasi, erano presenti i consiglieri comunali Rocco Albanese, Paolo Brunetti e Filippo Burrone. L’iniziativa nasce dalla sinergia fra le Società partecipate Reges S.p.a. e Recasi S.p.a., con il coordinamento del Comune di Reggio Calabria. I nuovi Sportelli Sociali favoriranno i contribuenti delle frazioni e dei quartieri periferici, che potranno in questo modo accedere a servizi che altrimenti sarebbero disponibili solo presso la sede centrale. Un’idea che va incontro dunque alle esigenze degli utenti più svantaggiati, in particolare anziani (over 65) e persone con disabilità. Gli sportelli saranno attivi in cinque sedi circoscrizionali con frequenza settimanale dalle 8:30 alle 13:30: Mosorrofa, Pellaro, Gallina, Catona e Gallico. Ma il progetto rimane aperto e l’Amministrazione ha in programma di estenderlo anche ad altri territori periferici.  Una volta a settimana, un addetto della Reges S.p.a., sarà presente negli uffici per fornire informazioni sui tributi/entrate gestite dal Comune. In particolare gli sportelli saranno aperti ogni lunedì nella sede di Gallico, il martedì a Catona, il mercoledì a Gallina, il giovedì a Pellaro e il venerdì a Mosorrofa. «L’impegno a favore delle fasce più deboli della cittadinanza è sempre stato una delle priorità della nostra Amministrazione - ha aggiunto il Sindaco  Falcomatà – l’apertura degli sportelli sociali dei tributi rappresenta un importante passo avanti in questa direzione. Agevoliamo in questo modo categorie che difficilmente avrebbero accesso a servizi fondamentali come le informazioni che riguardano il settore tributario. Una strumento che ci consentirà anche di decongestionare gli accessi agli sportelli delle sedi principali e far percepire la macchina burocratica che gestisce il servizio come un supporto per i cittadini, pronto a risolvere problematiche e a chiarire dubbi e incertezze». «L’apertura degli sportelli è un presupposto essenziale per mettere tutti i cittadini nelle medesime condizioni di accesso ai servizi comunali - ha dichiarato l’Assessore Armando Neri - la scelta di collocare nelle periferie della città lo sportello sociale dei tributi dimostra ancora una volta l’attenzione dell’Amministrazione Falcomatà per le periferie della città. Grazie al nuovo servizio tanti anziani potranno finalmente recarsi agevolmente presso gli sportelli e chiarire tutto ciò che riguarda il pagamento di imporre come Tarsu, Tares, Tari, Imu, Icp, Tosap, Servizio Idrico e Patrimonio Edilizio».