Direttore: Aldo Varano    

MESSINA. Convegno annuale Diocesano della Caritas dedicato al tema dell'accoglienza

MESSINA. Convegno annuale Diocesano della Caritas dedicato al tema dell'accoglienza
 

 

   

Un’opportunità che la Caritas diocesana offre agli operatori delle Caritas parrocchiali, agli operatori pastorali tutti e agli uomini e alle donne di buona volontà, un’opportunità di formazione e informazione su un tema importante e attuale che interroga e chiama ad attivarsi l’intera comunità, quello dell’accoglienza e dell’integrazione”. Con queste parole il direttore don Giuseppe Brancato ha presentato il il XXXV convegno annuale della Caritas Diocesana di Messina Lipari S. Lucia del Mela intitolato “Creato per abitare. Abitare: diritto naturale tra migrazioni ed emergenza abitativa”. Il convegno si terrà giorno 29 dicembre  nell’auditorium Monsignor Fasola (via San Filippo Bianchi 30, Messina) con inizio alle ore 9 e conclusione prevista ad ora di pranzo. “Abbiamo chiamato a confrontarsi con tutti noi – ha aggiunto il direttore della Caritas diocesana, affiancato dallo staff dell’Ufficio Caritas – persone di particolare  competenza e di grande esperienza in merito al tema trattato”.  Così il programma del convegno del 29 dicembre: alle ore 9 l’accoglienza e, a seguire, l’apertura dei lavori con il momento di preghiera e i saluti iniziali del Direttore della Caritas diocesana don Giuseppe Brancato. Seguiranno le relazioni. Mons. Gian Carlo Perego, Direttore generale della Fondazione Migrantes, interverrà su “Comunità protagoniste dell’accoglienza ai migranti: una sfida pastorale”. Angelo Campolo, autore e regista, dialogherà sul tema “Vento da Sud-Est: un progetto teatrale. Il teatro dell’accoglienza, l’incontro con lo straniero”, Marco Iazzolino, Segretario generale della fio.PSD – Federazione italiana degli organismi per le persone senza dimora, curerà la relazione “Abitare: diritto naturale ed emergenza abitativa”. Mons. Antonino Raspanti, amministratore apostolico dell’Arcidiocesi di Messina Lipari S. Lucia del Mela, porgerà il saluto finale mentre le conclusioni saranno tratte dal direttore della Caritas diocesana, don Brancato. Modererà i lavori la giornalista Elena De Pasquale. Mons. Giancarlo Perego è nato a Vailate il 25 novembre 1960 ed è stato ordinato sacerdote il 23 giugno 1984. La sua prima Messa l'ha celebrata ad Agnadello dove la famiglia ha sempre risieduto. Dal 1984 al 1992 è stato vicario nella comunità dei “Santi Nazario e Celso” in S. Giuseppe al Cambonino (Cremona) e contemporaneamente collaboratore particolare di mons. Enrico Assi. Dal 1993 al 1994 è stato segretario del vescovo mons. Giulio Nicolini, mentre dal 1996 al  2002 ha ricoperto il ruolo di insegnante presso il Seminario diocesano. Dal 1997 al 2002 è stato, sempre a livello diocesano, direttore della Caritas, assistente del MEIC (Movimento Ecclesiale per l\'Impegno Culturale) e della FUCI (Federazione Universitari Cattolici Italiani). Nel 2002 è stato chiamato a Roma per assumere, presso la Caritas Italiana, alcuni importanti incarichi che hanno trovato coronamento, nel 2006, con la nomina a Responsabile del Centro studi e Archivio storico di Caritas Italiana.  Laureato in teologia dogmatica a Roma e licenziato in teologia sistematica a Milano insegna dal 2006 teologia dogmatica presso la LUMSA (Libera Università Maria Ss. Assunta) di Roma.

 

Angelo Campolo (Messina, 4 novembre 1983) è autore, attore e regista messinese.Ha lavorato in teatro con registi come Luca Ronconi, Antonio Calenda, Enzo Vetrano e Stefano Randisi (per i quali interpreta il protagonista maschile in Trovarsi (2011) di Luigi Pirandello al fianco di Mascia Musy) Stefano De Luca e Giampiero Cicciò. Dirige la compagnia Daf – Teatro dell’esatta fantasia. In tv ha recitato tra i protagonisti della popolareminiserie TV su Raiuno Tutti i padri di Maria regia di Luca Manfredi, con Lino Banfi e Lino Toffolo. Ha vinto il primo premio "Scintille" alla 35esima edizione del festival teatrale di Asti, riservato alle compagnie italiane under35, con una riscrittura dell'Otello di Shakespeare (Otello - una storia d'amore). Nel 2015 interpreta in teatro il ruolo di Amleto per la regia di Ninni Bruschetta. Sempre nel 2015 realizza lo spettacolo “Vento da Sud-Est”, che ha riscosso grande successo di pubblico e di critica.