Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Approvato il piano di informatizzazione del Comune

REGGIO. Approvato il piano di informatizzazione del Comune
   

 La Giunta comunale ha approvato il piano di informatizzazione del Comune di Reggio Calabria. Si tratta di uno strumento fondamentale che va nella direzione della trasparenza e della semplificazione delle pratiche amministrative, che in questo modo diventano più veloci ed accessibili per cittadini ed operatori. Il nuovo piano prevede la digitalizzazione dei procedimenti amministrativi, la razionalizzazione dell'architettura telematica, la digitalizzazione dei servizi al cittadino, la promozione della connettività e delle competenze digitali più una serie di strumenti di Open Government ed ePartecipation. 

Il provvedimento, disposto dall'Assessorato Smart City del Comune, risponde alle direttive indicate dalla legge 124 del 7 agosto 2015, la cosiddetta riforma Madia, che riguarda gli indirizzi in materia di semplificazioni amministrative, carta della cittadinanza digitale, norme per la semplificazione ed accelerazione dei procedimenti amministrativi, autotutela amministrativa, revisione e semplificazione delle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza, riorganizzazione dell’amministrazione dello Stato, deleghe per la semplificazione normativa, ponendo come fine ultimo del digitale il far operare e cooperare le pubbliche amministrazioni centrali e locali in modo più snello, riducendo tempi e costi di gestione delle pratiche, semplificando accessi e scambi di documenti, razionalizzando gli spazi degli archivi con la riduzione del cartaceo e facilitando, infine, la tracciabilità dei documenti.L'Agenda Digitale europea, fa parte delle iniziative previste per la crescita dei Paesi UE dalla strategia Europa 2020 ed inserisce l'eGovernment (“Amministrazione Digitale”) all'interno di un'ampia serie di misure destinate a utilizzare i benefici delle tecnologie per l'informazione e la comunicazione in Europa. In un periodo di risorse pubbliche estremamente limitate, le tecnologie possono aiutare il settore pubblico a sviluppare modi innovativi per fornire i suoi servizi ai cittadini e, nel contempo, incrementare l'efficienza riducendo i costi. In questo quadro il Comune di Reggio Calabria ha inteso garantire le linee di intervento rivolte a promuovere un’Amministrazione Digitale intelligente, sostenibile e innovativa per la costituenda Città Metropolitana. Il piano di informatizzazione comunale è dunque uno strumento volto ad attuare una completa riorganizzazione strutturale ed una reingegnerizzazione gestionale dell'Ente, al fine di perseguire gli obiettivi di maggiore efficienza, trasparenza, semplificazione e partecipazione tramite la revisione dei procedimenti amministrativi, dei documenti, della modulistica, delle modalità di accesso e di presentazione delle istanze, in conformità alle prescrizioni tecnologiche ed alla normativa vigente.  Il nuovo strumento a disposizione del Comune si pone come orizzonte temporale il prossimo triennio. Un adempimento obbligatorio che diventa occasione per programmare il salto tecnologico dell'Ente e l'attuazione dell'Agenda Digitale anche a Reggio Calabria. L'adozione del Piano, basato su un'indagine meticolosa dell'attuale dotazione tecnologica dell'ente, ispirato dalla riforma Madia della Pubblica Amministrazione e allineato con l'Agenda Digitale europea e nazionale, è anche condizione premiante per l'accesso ai programmi di finanziamento 2014-20, quali ad esempio il PON Metro e il POR Calabria, sulle linee di azione in materia di agenda digitale e innovazione.

 

«Consegnamo alla città un'altro importante strumento sulla strada della modernizzazione e della semplificazione delle procedure amministrative – ha commentato il Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà – da tempo l'amministrazione ha disposto una serie di correttivi e di implementazioni digitali che consentiranno ai cittadini di accedere in maniera più semplice alla macchina burocratica, partecipando attivamente alle scelte per la gestione della cosa pubblica. L'obiettivo è rendere ogni pratica, ogni procedimento, più trasparente, più accessibile, più veloce e più comprensibile. E' un tassello importante per una democrazia compiuta, da raggiungere anche attraverso le opportunità che ci offrono, in termini di risparmio e di funzionalità, le nuove tecnologie digitali».