Direttore: Aldo Varano    

GIOIA TAURO. La Regione investe 1.800.000 euro per la formazione professionale dei 1200 lavoratori della MCT

GIOIA TAURO. La Regione investe 1.800.000 euro per la formazione professionale dei 1200 lavoratori della MCT
Sottoscritto presso la sede della “Cittadella” regionale, un Accordo di Programma per la realizzazione del Progetto “Percorsi di riqualificazione professionale/formativa del bacino dei Cassintegrati dell’area del Porto di Gioia Tauro” di cui è proponente il Dipartimento n. 7 “Sviluppo Economico, Lavoro Formazione e politiche sociali” della Regione Calabria.

Il Programma prevede sostanzialmente l'avvio di un progetto di formazione dei 1200 lavoratori della MCT S.p.A. (Medcenter Container Terminal) dell’area Portuale di Gioia Tauro in cassa integrazione guadagni, finanziato dalla Regione sul PAC, con un investimento di 1.800.000 euro.

“’E’ un primo passo –ha detto il Presidente Oliverio- di un percorso avviato nel mese di gennaio scorso e si colloca nella scelta del sottoscritto e della Giunta regionale di fare di Gioia Tauro uno dei pilastri della crescita e dello sviluppo della nostra regione. A tal proposito abbiamo costituito un assessorato “ad hoc” con una delega specifica e strategica. Nel nostro dialogo con il governo sul “Patto per la Calabria” abbiamo posto Gioia Tauro come uno dei punti irrinunciabili per la sottoscrizione dello stesso. E’ la prima volta che un governo ha mostrato la propria attenzione verso questa realtà inserendola nella Legge di Stabilità”.

“L’altra tappa –ha aggiunto Oliverio- dovrà essere l’approvazione della Zona Economica Speciale (ZES). Per quanto ci riguarda utilizzeremo anche una parte delle risorse europee rafforzare i nostri investimenti. La Calabria non può rinunciare ad una ipotesi di investimenti industriali. Da qui ad un anno, comunque, cominceremo a vedere i primi frutti di questo discorso. L’Accordo di oggi prepara le condizioni per andare in questa direzione.

Sappiamo -ha concluso Oliverio- che la strada è irta di ostacoli. Bisogna crederci e noi ci abbiamo creduto sin dall’inizio e continuiamo a crederci. Tutti abbiamo il dovere di spingere perché Gioia Tauro diventi una bella realtà produttiva”

Il Soggetto Attuatore del programma sarà il Consorzio CEFRIS (Centro per la formazione, la ricerca, l’innovazione e lo sviluppo) di Gioia Tauro, accreditato per la formazione professionale dei lavoratori interessati al percorso formativo, già titolare di precedenti interventi formativi per la MCT, in quanto organismo "in-house" dell’ASI di Reggio Calabria (Asireg) rappresentato dal CORAP, con procedura di affidamento diretto "in house providing" .

L’accordo è stato firmato, oltre che dal Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio, anche dal Commissario dell'Autorità portuale di Gioia Tauro Andrea Agostinelli, dall'Amministratore Delegato di MCT Domenico Bagalà, dal DirettoreTerritoriale dell’Ispettorato del Lavoro di Reggio Calabria Giuseppe Patania,dal Presidente dell'Assindustria di Reggio Calabria Gualtiero Tarantino, dal Presidente della Provincia di Reggio Calabria Giuseppe Raffa e dal Commissario dell'Asi/Corap di Reggio Calabria Giulio Oliverio. Il programma consentirà la salvaguardia dei livelli occupazionali del Porto di Gioia Tauro anche in previsione del nuovo insediamento di Autoworx e dovrà essere concluso entro il 31.12.2016.Le parti, con la sottoscrizione di questo Accordo si impegnano, ciascuno per le attività ed i programmi di propria competenza, ad individuare congiuntamente le specifiche azioni comuni e le più opportune modalità di attivazione, in coerenza con le normative di rispettiva competenza.Si impegnano, inoltre, a monitorare costantemente il rispetto dei vincoli occupazionali e di riqualificazione dei lavoratori in mobilità e a verificare periodicamente l’adempimento delle obbligazioni derivanti dal protocollo e, se necessario, a proporre gli eventuali aggiornamenti al Comitato di Vigilanza.