Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Neri e Falcomatà su approvazione Documento Unico di Programmazione

REGGIO. Neri e Falcomatà su approvazione Documento Unico di Programmazione

 E' stato approvato lo scorso 30 dicembre nell'ultima riunione del 2015 della Giunta comunale di Reggio Calabria il Documento Unico di Programmazione, strumento di programmazione strategica e operativa che traccia le linee guida per la spesa dell'Ente per il triennio 2016 - 2018. E' la prima volta che Reggio Calabria utilizza questo strumento di programmazione finanziaria, fino ad oggi approvato in forma sperimentale solo in pochissimi Comuni italiani. Dopo il passaggio in Giunta il Documento sarà sottoposto adesso all'esame della Commissione Consiliare competente prima di approdare alla discussione in sede di Consiglio Comunale.

Il Documento Unico di Programmazione si compone di due sezioni. La Sezione Strategica che ha un orizzonte temporale di riferimento che coincide con quello del mandato amministrativo, che sviluppa e concretizza le linee programmatiche di mandato, la mission amministrativa, la vision e gli indirizzi strategici dell'Ente, in coerenza con la programmazione di Governo e con quella regionale. Il processo è supportato da un'analisi strategica delle condizioni interne ed esterne del Comune di Reggio Calabria, si in termini attuali che prospettici, così che l'analisi strategica degli scenari possa rilevarsi utile all'Amministrazione nel compiere le scelte più urgenti ed appropriate.

L'altra Sezione, quella Operativa, ha una durata pari a quella del bilancio di previsione, ha carattere generale, contenuto programmatico, e costituisce lo strumento di supporto al processo di previsione di indirizzi e obiettivi previsti nella Sezione Strategica, che contiene la programmazione operativa dell'Ente, con riferimento ad un arco temporale triennale. Per ogni programma, e per tutto il periodo di riferimento del Dup, sono individuati gli obiettivi operativi annuali da raggiungere. I programmi rappresentano dunque il cardine della programmazione, in quanto, costituendo la base sulla quale implementare il processo di definizione degli indirizzi e delle scelte, sulla base di questi verrà predisposto il Piano Esecutivo di Gestione e affidati obiettivi e risorse ai responsabili dei servizi. La sezione Operativa infine comprende la programmazione in materia di lavori pubblici, personale e patrimonio.

«L'approvazione del Dup è un obiettivo che ci consente di programmare la vita finanziaria dell'Ente per i prossimi tre anni - ha dichiarato l'Assessore alle Finanze Armando Neri - nel documento è possibile individuare la mission strategica dell'Amministrazione, che punta ad una rinascita sociale, economica e culturale di una città che dopo anni di incuria ed abbandono ha finalmente avviato un percorso di normalità. Il documento – ha aggiunto Neri - ci permette finalmente di superare la logica dell'emergenza e di approdare ad una nuova dimensione programmatica che ci consente di individuare le linee strategiche a tempo debito e definire gli interventi in anticipo».

«Fissati gli obiettivi economici per il prossimo triennio - ha commentato il Sindaco Giuseppe Falcomatà - possiamo guardare con maggiore tranquillità alle sfide che attendono la città sotto il profilo della crescita e dello sviluppo. Al termine di questo primo anno di mandato, durante il quale abbiamo già raggiunto importanti traguardi, adesso inauguriamo una nuova fase amministrativa. La macchina, ferma da anni, è finalmente ripartita. Adesso è il momento di ingranare le marce, una per volta, sulla strada che ci porterà a ricostruire il tessuto economico e sociale della città».