Direttore: Aldo Varano    

CGIL Calabria: "solidarietà a Rocco Valenti direttore Quotidiano della Calabria per intimidazione subita"

CGIL Calabria: "solidarietà a Rocco Valenti direttore Quotidiano della Calabria per intimidazione subita"
 

Rep

"Esprimiamo al direttore de Il Quotidiano della Calabria, Rocco Valenti, la nostra solidarietà più sincera per il grave atto intimidatorio subito. Cogliamo l’occasione per estendere i sentimenti di vicinanza e di concreto sostegno anche a tutti i giornalisti e agli operatori della informazione che nell’esercizio delle loro importanti funzioni difendono quotidianamente uno dei diritti portanti della nostra democrazia, la libertà di stampa. Stiamo vivendo una stagione impegnativa per la Calabria che vuole cambiare in cui però notiamo una recrudescenza della violenza, delle intimidazioni e degli attentati: in questi ultimi mesi, una serie di atti gravi hanno colpito amministratori, giornalisti, sindacalisti, imprenditori impegnati. Si tratta, in sostanza, di una ondata di intimidazioni che il potere criminale ha inteso scatenare contro coloro che, nella costruzione di una società libera, sono l’espressione più autentica della volontà di cambiamento. E condividiamo anche il senso di isolamento che attanaglia una persona colpita, anche se inondata da tanti attestati di solidarietà: la solitudine resta e fa male. Ma la solitudine si sconfigge contrastando e battendo i criminali, chi nel buio colpisce per intimorire, piegare, intimidire, impedire il libero dispiegarsi delle idee e del pensiero. Ed allora, caro direttore, ci permettiamo di lanciare una proposta: mettiamo assieme tutte le vittime delle intimidazioni, costruiamo un “Forum” non solo per esprimere solidarietà, ma soprattutto per dare voce a quella Calabria combattiva che non si piega, che vuole fare impresa senza pagare il pizzo, che intende fare informazione libera perché così si rafforza la democrazia, che vuole mantenere ed estendere i diritti nel lavoro, che pensa che tutte le donne e gli uomini sono uguali a prescindere dal colore della pelle e del credo religioso. Fatevi protagonisti come Quotidiano della Calabria di una reazione democratica come faceste qualche anno addietro nella manifestazione contro la ndrangheta a Reggio: noi vi sosterremo con convinzione. Non si può rispondere singolarmente ad ogni intimidazione, ma se tutti assieme facciamo argine si rafforza la democrazia, la libertà, i diritti e la sicurezza collettiva e dei singoli.

 

                                                                                                                        CGIL CALABRIA