Direttore: Aldo Varano    

Emergenza neve, CGIL: "anche per Anas esistono due Italie"

Emergenza neve, CGIL: "anche per Anas esistono due Italie"
 "Quello che e' successo sul tratto calabrese della Salerno - Reggio Calabria la sera del 19 gennaio, dove centinaia di automobilisti sono stati bloccati dalla neve, e' un fatto grave. Ora il presidente dell'Anas, Armani, che e' persona seria, afferma che queste cose non possono succedere e commissaria, con il vicepresidente Mastrangelo, la gestione della Sa-Rc. Consideriamo positivo anche se tardivo il commissariamento". Lo dichiarano in una nota le segreteria della Cgil e della Filt-Cgil Calabria. Nel suo intervento, il sindacato afferma che "la Filt-Cgil ben 5 mesi addietro ufficialmente e con carte alla mano aveva affermato che il piano neve presentato da Anas viabilita' Calabria e dall'ufficio speciale per l'autostrada Sa-Rc era inadeguato per mezzi e uomini, inattuabile e pericoloso per la sicurezza di utenti e lavoratori: non abbiamo ricevuto mai alcuna risposta se non di sufficienza. La domanda che facciamo e' questa: quello che e' successo in Calabria perche' non accade nel tratto bolognese dell'Appennino? Perche' - si legge ancora nella nota della Cgil - anche l'Anas considera che ci siano due Italie, una dove le infrastrutture vengono costruite in tempi normali e sono moderne, l'altra dove la Salerno-Reggio Calabria e' quella che e', dove la 106 non finisce mai e dove alla prima nevicata centinaia di persone rischiano di morire assiderati nel cuore della notte? E allora, caro Armani, non si dolga per quel che e' successo ma - conclude l'organizzazione sindacale - assuma posizioni intransigenti, chiami i suoi dirigenti calabresi, si faccia spiegare perche' hanno sottovalutato le critiche che la Cgil ha avanzato sul piano neve dell'Anas Calabria e si faccia spiegare dai suoi perche' le contestazioni da noi avanzate non sono state tenute in considerazione".