Direttore: Aldo Varano    

LEGAMBIENTE, nasce il Comitato promotore per la costituzione del GAC dell'area grecanica"

LEGAMBIENTE, nasce il Comitato promotore per la costituzione del GAC dell'area grecanica"
 

Con l’obiettivo di stimolare positivamente l’interesse verso una pianificazione delle risorse al settore ittico attraverso programmi europei come il FEAMP,  a Bova Marina (RC), presso il Palazzo IRSEEC,  si è tenuto l'incontro con il quale è stato  costituito il “Comitato Promotore del GAC dell’area grecanica”, questo anche al fine di sollecitare una sempre maggiore attenzione verso questa importante area costiera calabrese.“L’idea della costituzione di un GAC in questo distretto - ricorda Arturo Walter Scerbo, sindaco di Palizzi capofila del progetto Life -  è maturata nell’ambito della attività del progetto Life Caretta Calabria che, tramite il cofinanziamento della Commissione Europea, mira a salvaguardare la popolazione di tartaruga marina Caretta caretta della costa ionica reggina, area di primaria importanza per la riproduzione di questi antichi e preziosi animali come gli studi condotti dall’Università della Calabria hanno dimostrato. In effetti - prosegue il sindaco -, una delle attività progettuali è consistita nel tenere degli incontri con i pescatori locali per informarli sulla nuova programmazione comunitaria, su come valorizzare la pesca tradizionale e come questi aspetti possano integrarsi con un approccio di salvaguardia verso la biodiversità costiera e le tartarughe marine”. Secondo Salvatore Martillotti, rappresentante pesca locale nonché principale artefice dell’apertura dello Sportello informativo per i pescatori della Costa dei Gelsomini “la nascita di questo nuovo soggetto va proprio nella direzione di un sempre maggiore coinvolgimento del settore della pesca nelle politiche di salvaguardia della biodiversità marina, ma soprattutto rappresenterà anche un utile strumento a servizio della piccola pesca locale; l’Italia infatti è il secondo paese in Europa per numero di GAC, ma è solo al 14° posto per numero di progetti realizzati, una situazione questa che deve vedere una rapida inversione di tendenza come quella che auspichiamo con la giornata di oggi”. Sebastiano Venneri, responsabile nazionale mare di Legambiente Onlus sottolinea come “la Regione Calabria, con questa iniziativa, diventa un vero e proprio laboratorio di buone pratiche come modello da seguire in cui l’agevolazione alla partecipazione, diretta e operativa, degli addetti del settore pesca alle misure di conservazione come quelle volte alla diminuzione delle catture accidentali previste nel Life, diventa anche occasione di un’alleanza costruttiva per coniugare la sostenibilità ambientale con quella socio-economica, con azioni di promozione e diffusione della nuova programmazione dei fondi europei, al fine di massimizzare le opportunità da questi offerte”. A loro e alla comunità dei pescatori locali, durante l’incontro di costituzione del Comitato promotore, si uniranno Antonio Eroi, Presidente del Consiglio della Provincia di Reggio Calabria, Giuseppe Bombino, Presidente del Parco Nazionale dell’Aspromonte, Luis Urra di AIAB Calabria, Valeria Pulieri e Salvatore Urso per il coordinamento del progetto Life Caretta Calabria, i sindaci dei comuni costieri interessati.