Direttore: Aldo Varano    

Sanita', Nesci (M5S): "Oliverio come suo predecessore in favore Kpmg"

Sanita', Nesci (M5S): "Oliverio come suo predecessore in favore Kpmg"
 "Sulla vicenda dei servizi aggiuntivi assegnati dalla Regione Calabria al revisore Kpmg in violazione della normativa sugli appalti, le giustificazioni rese dal governatore sono un pacco; parlano gli atti. L'amministrazione regionale Oliverio ha pienamente condiviso, con il decreto dirigenziale n. 10107 del settembre 2015, firmato dal dirigente generale Riccardo Fatarella, l'operato e gli impegni che l'amministrazione Scopelliti aveva assunto in favore di Kpmg". Lo dichiara la deputata del Movimento 5 Stelle Dalila Nesci, che aggiunge: "L'amministrazione Oliverio ha agito in piena continuita' con l'amministrazione Scopelliti, senza alcuna differenza. Sono la stessa cosa. Nonostante la martellante campagna elettorale di Oliverio sugli abusi di Scopelliti - aggiunge la parlamentare - il dg Fatarella non ha notato che la somma di un milione e 27mila 383 euro, per l'estensione del contratto per servizi aggiuntivi, rappresenta ben piu' del 50 percento della somma di un milione 467 mila euro, cioe' l'importo massimo del contratto generale Regione/Kpmg. Fatarella, nel segno della discontinuita' amministrativa annunciata da Oliverio, doveva prendere atto del fallimento del servizio aggiuntivo di Kpmg presso l'Asp di Reggio Calabria, il che non e' avvenuto. A sua discolpa - prosegue la parlamentare M5s - Fatarella ha affermato che 'non vi e' stata nessuna censura ne' da parte degli organi di controllo istituzionale ne' da parte dei rappresentanti della societa' civile'. Per che cosa, allora, e' pagato? Infine - conclude Nesci - la falsita' piu' clamorosa consiste, nel merito, nell'affermazione che a giugno scadra' il contratto con Kpmg. Se Oliverio si giustifica dando alla stampa i suoi personalissimi dossier, Fatarella sembra disconoscere il decreto a firma del suo predecessore Zito. Con tale atto e' affidato il servizio a Kpmg fino a trenta mesi, settembre 2016, dalla sottoscrizione del contratto, con possibile allungamento di ulteriori sei mesi, marzo 2018, e prorogabilita' dei servizi, con procedura negoziata e senza bando, per ulteriori dodici mesi, marzo 2019".