Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Vertenza Peo-Comune: Falcomatà ritira il ricorso, sindacati soddisfatti

REGGIO. Vertenza Peo-Comune: Falcomatà ritira il ricorso, sindacati soddisfatti
 

ReP

"Lo aveva detto e lo ha fatto: il Sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà aveva già dato mandato al legale che ha rappresentato l’Amministrazione davanti al Giudice del Lavoro nell’ormai nota vicenda PEO, di ritirare il ricorso che avrebbe dovuto far dichiarare la nullità delle clausole contrattuali che a suo tempo avevano riconosciuto le Progressioni Economiche Orizzontali ai dipendenti del Comune di Reggio Calabria ed altre indennità contrattuali. Clausole negoziali oggetto di contestazione da parte del MEF. In data odierna si è recitato l’ultimo atto di una vertenza durata quattro anni e che ha visto le Organizzazioni Sindacali, la RSU ed i dipendenti impegnate in giornate di lotta durissima, soprattutto durante la gestione Commissariale. L’Amministrazione Falcomatà, rappresentata dal Segretario Generale e dall’avvocato Gaetano Callipo, ha concordato con le Organizzazioni Sindacali e con i rispettivi legali presenti alla riunione, la necessità di ritirare il ricorso per cessata materia del contendere, essendo intervenuta la nuova disposizione di legge (Decreto Salva Roma D.L. 16/2014 convertito con legge 68/2014) che caduca gli effetti dei rilievi eccepiti dagli ispettori del MEF. Le parti hanno concordato che l’Amministrazione provvederà, in occasione della prossima udienza del Giudice del Lavoro, a confermare la volontà di ritirare formalmente il ricorso e le Organizzazioni Sindacali accetteranno il ritiro, mettendo così la parola fine all’annoso contenzioso in sede giudiziaria.  La partita si giocherà adesso al tavolo negoziale, laddove le parti dovranno interpretare ed applicare ai singoli istituti contrattuali oggetto di contestazione la normativa introdotta dal “Decreto Salva Roma”, tenendo ben presente la giurisprudenza che inizia a consolidarsi sulla materia e che chiarisce in maniera inequivocabile che i lavoratori non dovranno restituire neanche un euro. Il Segretario Generale della CISL FP reggina, Luciana Giordano, ha chiesto alla delegazione di parte pubblica di calendarizzare subito gli incontri necessari per pianificare e definire questioni di vitale importanza per i lavoratori, a partire dalla contrattazione decentrata oramai ferma da anni, ottenendo il 15 febbraio come prima data utile per il successivo incontro. I dirigenti della CISL FP hanno chiesto notizie in merito alla nomina del futuro comandante/dirigente della Polizia Municipale, ribadendo l’esigenza di chiudere al più presto anche questo spinoso capitolo, in modo da ristabilire i giusti equilibri in un Settore chiave, quale quello della Polizia Locale. La CISL FP esprime soddisfazione nei confronti dell’Amministrazione per aver onorato gli impegni assunti, dichiarandosi pronta a dare il proprio contributo per realizzare quei percorsi di riforma e di riorganizzazione dell’Ente, indispensabili per innestare percorsi virtuosi finalizzati a garantire il benessere dei cittadini e dei lavoratori.           

 

Il Segretario Generale

 

Luciana Giordano