Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Il CIS promuove "Testimoniare per non dimenticare". Relatore il giornalista RAI Tonino Raffa

REGGIO. Il CIS promuove "Testimoniare per non dimenticare". Relatore il giornalista RAI Tonino Raffa
Mercoledì 27 gennaio 2016 alle 17,30, nel salone della parrocchia di San Giorgio al Corso (ingresso lato tapis roulant), anche il Centro  Internazionale Scrittori della Calabria, celebrerà il "Giorno della memoria", con un incontro sul tema "Testimoniare per non dimenticare". Dopo il saluto d'apertura della presidente Rosita Loreley Borruto, relazionerà il giornalista Rai Tonino Raffa.  Al centro della serata la storia del campo di concentramento di Dachau, in Baviera, che Raffa ha visitato nel 2006 quando ha seguito in Germania, per conto del Giornale Radio Rai, i campionati del mondo di calcio.  Quello di Dachau è stato il primo Lager costruito dai nazisti, nel 1933, poche settimane dopo la presa del potere da parte di Hitler. Funzionò da scuola delle SS, qui vennero istruiti i capi e le guardie da destinare poi alla gestione degli altri campi di sterminio sorti successivamente.  Dal 1933 all'aprile del 1945 a Dachau furono internati oltre duecentomila prigionieri, la maggior parte dissidenti politici ed ebrei.  Diecimila quelli di origine italiana. Quarantacinquemila non riuscirono a sopravvivere  agli orrori e alle torture. Al momento della liberazione da parte delle truppe americane alcuni degli aguzzini cercarono di reagire ma furono falciati dai soldati USA. La descrizione di quella terribile pagina di storia verrà accompagnata dalla proiezione di filmati e diapositive. Verrà proposta anche la testimonianza in voce di uno dei sopravvissuti. Tonino Raffa è nel giornalismo dalla metà degli anni sessanta. Dopo aver collaborato da pubblicista con quotidiani e riviste, è passato tra i professionisti nel 1975 con praticantato svolto al "Giornale di Calabria". Entrato in Rai nel 1979, con l'apertura della terza rete, ha fatto parte per 20 anni della sede regionale di Cosenza. Nel 1999 è stato trasferito a Roma alla redazione radiocronache. Ha seguito da inviato del Giornale Radio sei campionati del mondo di calcio, tre Olimpiadi e tre campionati europei. Per la popolare trasmissione "Tutto il calcio minuto per minuto", ha collezionato 1200 radiocronache ed ha commentato una cinquantina di partite di Champions e di Europa League. Numerose anche le radiocronache di Basket, pallavolo e pallanuoto.