Direttore: Aldo Varano    

IRTO visita l'ateneo "Magna Graecia" di Catanzaro

IRTO visita l'ateneo "Magna Graecia" di Catanzaro
Una nuova politica d’investimenti con l’obiettivo di implementare il fondo per il diritto allo studio e di
migliorare i servizi al fine di arginare il pericoloso fenomeno dell’emigrazione studentesca. Ma anche progetti innovativi finalizzati a fa rimanere i giovani a studiare nella nostra terra per non perdere i talenti ed i cervelli calabresi, obiettivo di un protocollo d’intesa tra la Provincia di Catanzaro, l’Università Magna Graecia e la Fondazione Università Magna Graecia. Sono questi alcuni degli argomenti all’ordine del giorno della visita del presidente del consiglio regionale della Calabria, Nicola Irto, che lunedì 1 febbraio visiterà la sede dell’Ateneo “Magna Graecia” di Catanzaro. L’appuntamento si articolerà in una serie di iniziative, organizzate dalla Fondazione UMG e dalla Provincia di Catanzaro, a partire dall’incontro tra il presidente Irto, il magnifico rettore Aldo Quattrone e il presidente della Fondazione UMG, prof. Arturo Pujia. A seguire, la visita al Centro per l’impiego attivato in collaborazione con la Provincia di Catanzaro, nel corso della quale Irto sarà accompagnato dal presidente della Provincia, Enzo Bruno; l’incontro con i rappresentanti degli studenti eletti in tutti gli organi di Ateneo. Infine, alle 12.30 nella sala riunioni del rettorato, è prevista una conferenza stampa alla quale prenderanno parte il presidente del consiglio regionale, il Magnifico Rettore, Presidente Provincia, Presidente Fondazione UMG. “La visita del presidente Irto, a cui va un sentito ringraziamento per aver accettato il mio invito e per aver dimostrato grande sensibilità in relazione al futuro degli studenti calabresi, è per noi una possibilità ulteriore per riflettere insieme sul diritto allo studio ed in particolare sulla necessità di implementare il fondo – afferma il presidente della Fondazione UMG, Pujia -. La Fondazione Università Magna Graecia, ente che dall’anno accademico 2014-2015 gestisce, per conto dell’Ateneo di Catanzaro, il diritto allo studio è disponibile per avviare una nuova politica d’investimenti con l’obiettivo di implementare il fondo e di migliorare
i servizi al fine di arginare il pericoloso fenomeno dell’emigrazione studentesca”. Le eccellenze dell’Università di Catanzaro, che ha raggiunto livelli altissimi nel settore della ricerca secondo le valutazioni dell’Anvur,
sono spesso sconosciute ai giovani. Il percorso condiviso avviato tra Università Magna Graecia, Fondazione e Università sta già permettendo ai ragazzi delle scuole di secondo grado della Provincia di Catanzaro, sono
36 gli Istituti coinvolti, di essere costantemente informati in maniera esaustiva sull’offerta formativa dell’Ateneo e sulle attività messe in campo dall’Università catanzarese. L’accordo di programma siglato per
l’avvio dei corsi di orientamento pre e post laurea rappresenta una delle tappe del percorso di collaborazione tra Provincia, Università e Fondazione che illustreremo al presidente del consiglio regionale Nicola
Irto, che ci onorerà della sua presenza”.