Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Latella (La Svolta): «Il centrodestra non ne azzecca una. Si informi prima di chiedere conto a noi delle malefatte del modello Reggio»

REGGIO. Latella (La Svolta): «Il centrodestra non ne azzecca una. Si informi prima di chiedere conto a noi delle malefatte del modello Reggio»

 

  

Rep

 «In ritardo e senza bussola. Ecco la minoranza con la quale conviviamo a Palazzo San Giorgio. Consiglieri incapaci di rappresentare nulla se non se stessi, confusi, irrimediabilmente attratti dalla voglia di apparire sui media, ma soprattutto disinformati, incoerenti e schizofrenici quando messi di fronte alla realtà dei fatti». E' quanto dichiara in una nota il capogruppo de “La Svolta” Giovanni Latella commentando le recenti prese di posizione di alcuni consiglieri comunali di opposizione. «Apprendiamo dagli organi di stampa - aggiunge Latella - che nei giorni scorsi i consiglieri della minoranza hanno presentato un'interpellanza per chiedere conto all'Amministrazione della vendita di una porzione di terreno del Parco Caserta. Dovrebbero chiederlo al loro stesso partito visto che in sostanza la vendita della porzione del Parco è stata confezionata proprio quando erano loro a governare, esattamente nel 2009, nel pieno del nefasto modello Reggio, quando l'amministrazione di centrodestra con la delibera di Giunta numero 316 del 16 luglio 2009, ha deciso di cedere, stranamente sottocosto alla cifra irrisoria di 34mila euro, successivamente moltiplicata in epoca commissariale, la porzione del Parco Caserta oggetto dell'odierna interpellanza». «Scopriamo peraltro - aggiunge il capogruppo de "La Svolta" - sempre dagli articoli di stampa apparsi il giorno successivo all'interpellanza, che il soggetto direttamente interessato alla vendita, era un parente di un noto esponente del centrodestra cittadino, che al tempo della delibera, era peraltro assessore della stessa giunta che ha approvato la vendita del terreno, ed oggi siede in parlamento a rappresentare, non sappiamo quanto degnamente, quel modello amministrativo che ha ridotto Reggio sul lastrico e che è stato sonoramente bocciato dagli elettori».  

«Sarà forse per questo - prosegue Latella - che, sempre stando alle indiscrezioni pubblicate dai giornali, l'interpellanza presentata pare abbia provocato una specie di rissa tra i consiglieri del centrodestra, preoccupati di tenere nascosta la procedura di vendita del terreno in favore di un parente del loro “capo politico”, portata alla ribalta mediatica da alcuni loro colleghi di minoranza». «Ma non è tutto qui - aggiunge il capogruppo de La Svolta - il vero capolavoro dei consiglieri di centrodestra si è registrato durante l'ultima conferenza stampa frettolosamente convocata a palazzo San Giorgio, nel tentativo di battere un colpo ed arginare l'astinenza da carta stampata. Il quesito questa volta riguardava lo spostamento del traffico gommato pesante da Villa San Giovanni a Reggio. Un provvedimento promosso dallo stesso partito di Forza Italia, sempre durante la sindacatura Scopelliti, con una proposta approvata in commissione consiliare, sulla quale l'Amministrazione Falcomatà si è già abbondantemente espressa, per bocca del Sindaco e dell'Assessore al ramo, che hanno sonoramente bocciato l'idea di spostare i tir sul porto reggino». «Insomma questa minoranza proprio non ne azzecca una. Prima di convocare conferenze stampa o presentare interpellanze i consiglieri di Forza Italia dovrebbero informarsi. E soprattutto - conclude Latella - dovrebbero pensare al bene della città piuttosto che alle beghe di un centrodestra dilaniato dagli scontri interni, che hanno ridotto la città nello stato in cui l'abbiamo trovata un anno fa e che oggi, per fortuna, non interessano più nessuno».