Direttore: Aldo Varano    

CARIDI (FI)i): "su Alitalia ignorate le mie parole, il centrosinistra vada a casa"

CARIDI (FI)i): "su Alitalia ignorate le mie parole, il centrosinistra vada a casa"
"Mi dispiace ricordare di aver profetizzato questo ennesimo scippo e di essere rimasto quasi una voce fuori dal coro, ma adesso è arrivato il momento di dire basta". Lo afferma il Senatore Antonio Caridi rispetto alla programmazione estiva di Alitalia che, ad oggi avrebbe deciso di mantenere un unico volo giornaliero da Reggio Calabria a Milano fino a settembre, cancellando la partenza delle 6.20 ed il rientro delle 23.20. "Va bene il clima carnevalesco - continua Caridi - ma lo scherzo è durato abbastanza. Sulla questione Alitalia la popolazione ha il diritto di non essere ingannata da falsi proclami. A guardare il sito ufficiale i voli non hanno subito “modifiche temporanee” come annunciato da chi sarà chiamato ad amministrare la Città metropolitana di Reggio Calabria, ma la compagnia di bandiera avrebbe deciso di eliminare la partenza del mattino e il rientro della sera. Oggi è chiaro perché queste modifiche abbiano creato imbarazzo qualche mese fa in quei soggetti che avevano addirittura scomodato il cosiddetto assessore aggiunto Delrio per annunciare il ripristino dei voli, a conferma che il peso specifico di queste persone è praticamente sotto lo zero. Hanno tentato di giustificare il fatto con la solita demagogia, pensando di poter prendere per i fondelli i cittadini. Ma che serietà è questa? Possibile che si utilizzi tale barbaro modo di amministrare sulla pelle della popolazione? Nonostante il pessimo tentativo di nascondersi dietro un dito - continua Caridi - è stata la stessa Alitalia a sbugiardare qualche impavido ciarlatano, proponendo campagne di lancio dei voli da e per Reggio per il periodo estivo con gli stessi orari che erano stati artatamente definiti “provvisori”. Come si può pensare di gestire la questione della rete dei trasporti, delle infrastrutture, dei collegamenti di una Reggio che dovrebbe essere pronta ad entrare in funzione come “Città metropolitana” se manca la capacità ad intervenire anche sulla tabella degli orari di un solo volo? Tutto ciò, tra l'altro - aggiunge Caridi - mentre il governatore Oliverio si dice pronto per "un rinnovamento nella conduzione dello scalo crotonese attraverso la partecipazione diretta dell’Amministrazione regionale nella nuova società di gestione": è paradossale leggere questi comunicati in cui Reggio è completamente ignorata, una realtà in cui l'aeroporto rischia davvero di scomparire definitivamente e lasciare abbandonata l'intera area dello Stretto. Se l’intenzione del centrosinistra che amministra il comune, la regione e l'Italia è quella di cedere ai poteri forti e abbandonarsi a chi lavora prepotentemente per l’isolamento del nostro territorio, questa classe politica sta per raggiungere l'obiettivo, Le chiacchiere e le bugie non possono più essere giustificate davanti alla tenera età della squadra amministrativa comunale che pensa ai carrozzoni di Carnevale, o alla classe politica regionale che dopo un anno e mezzo di governo si nasconde ancora dietro la pesante eredità ricevuta, come se fossimo ancora in campagna elettorale. E’ tempo di gettare la maschera - conclude il Senatore Antonio Caridi - e mettersi a lavorare seriamente per limitare i danni e salvare il salvabile: se il centrosinistra non è in grado vada a casa".