Direttore: Aldo Varano    

CATANZARO. Il tavolo di concertazione del centrosinistra si riunisce il 15 febbraio

CATANZARO. Il tavolo di concertazione del centrosinistra si riunisce il 15 febbraio

Il tavolo di concertazione fra le diverse espressioni del Centro-Sinistra al Comune di Catanzaro, avviato nei giorni scorsi dal Partito Democratico, si riunirà Lunedì 15 febbraio 2016 alle ore 9,30, nella sala Giunta del palazzo Municipale. Il Partito Democratico, per la responsabilità che deve esercitare, quale forza politica principale dello schieramento alternativo al Centro-Destra , ha il dovere di porsi, per come sta già facendo, l’obiettivo di dare vita, da subito, ad una forte coalizione per dare alla città una nuova e capace amministrazione comunale. Il fallimentare Governo Abramo/Tallini ha tolto ogni autorevolezza alla città Capoluogo di Regione e ha determinato un arretramento preoccupante nella qualità della vita dei cittadini. Spetta al PD, alla coalizione che si realizzerà, prendere in mano le redini della città per avviarla al riscatto e alla rinascita. Molti segnali di presa di coscienza della città e all’interno del Consiglio Comunale, sulla necessità di aprire un capitolo nuovo nell’interesse di tutta la comunità, affermano, finalmente, la voglia di cambiamento. Siamo certi che lunedì 15 si continuerà a trovare sinergie e unità d’intenti per operare con più efficacia all’interno del Consiglio Comunale, considerato che la geografia politica è sostanzialmente mutata. Cogliamo l’occasione per intervenire su un argomento, più volte trattato in questi giorni da diversi organi di stampa, circa la possibilità di chiudere, con le dimissioni di 17 consiglieri comunali, in anticipo questa esperienza Abramo. E’ ovvio che il Partito Democratico, ai diversi livelli, è a sostegno dei suoi consiglieri comunali per la presentazione, alla Segreteria Comunale, delle dimissioni, quale alto atto politico, insieme ad altri 13 consiglieri, per chiudere con il Centro-Destra al Comune di Catanzaro e cogliere l’occasione di poter votare in primavera. Lunedì 15, nel corso della riunione, i Consiglieri PD proporranno, che senza indugi si verifichi concretamente tale ipotesi e nel caso affermativo, anche nella stessa giornata, si proceda a sfiduciare Abramo.