Direttore: Aldo Varano    

COSENZA. Lunedì 15 all'Unical incontro con Toni Servillo

COSENZA. Lunedì 15 all'Unical incontro con Toni Servillo
Dopo il rinvio di gennaio, resosi necessario per le avverse condizioni climatiche, il previsto incontro con Toni Servillo è fissato per lunedì 15 febbraio, alle ore 18:00, presso il Teatro Auditorium Unical. 
L'incontro avviene in occasione della presentazione del volume "Toni Servillo. Oltre l'attore" (Donzelli Editore) a cura di Roberto De Gaetano e Bruno Roberti (scheda e copertina volume in allegato).
Alla fine della presentazione ci sarà un momento dedicato alle domande dal pubblico.
 

TONI SERVILLO. OLTRE L’ATTORE

A cura di Roberto De Gaetano e Bruno Roberti

Toni Servillo non è solo il più noto e pluripremiato attore italiano contemporaneo di teatro e di cinema (basta citare solo il recente Oscar a La grande bellezza), è anche una delle figure più importanti del nostro spettacolo a cavallo tra fine Novecento e anni Duemila, che ha saputo rileggere, a partire dal suo straordinario lavoro di regista teatrale, la tradizione della commedia e della maschera comica italiana ed europea (Moliere, Marivaux, Goldoni e De Filippo), e a proiettare un modo di pensare e vivere la scena in una città come Napoli in un contesto europeo e internazionale. E con il suo lavoro d’attore cinematografico, Servillo ha inoltre segnato alcuni dei momenti più significativi del cinema italiano contemporaneo, anche per il modo in cui hanno saputo restituire il presente politico e sociale del Paese: da Il divo a Gomorra.

Il presente volume rilegge in forma nuova e originale il lavoro poliedrico di Toni Servillo attore e regista, uomo di teatro e di cinema, coinvolgendo studiosi, intellettuali e critici di fama, e articolando il discorso in una triplice direzione, quella dei saggi di ampio respiro che riscostruiscono e interpretano il lavoro complessivo dell’artista, quella delle letture critiche delle sue regie teatrali e delle sue grandi interpretazioni cinematografiche, e quella dei ritratti da parte di chi ha seguito da vicino tutto il percorso del grande artista.

Il testo di Toni Servillo che apre il volume testimonia anche di una grande capacità di riflessione di un uomo di spettacolo sul suo proprio lavoro e sul ruolo del teatro e del cinema nel mondo contemporaneo.

Il volume contiene, oltre agli scritti dei due curatori, testi tra gli altri di: Gianni Canova, Emiliano Morreale, Massimo Fusillo, Stefano De Matteis, Anna Barsotti, Paola Quarenghi, Luca Doninelli, Antonella Ottai, Lorenzo Mango, Franco Marcoaldi, Nadia Fusini.

Il volume è aperto da un testo inedito di Toni Servillo