Direttore: Aldo Varano    

CROTONE. Amministrative, appello di Sel per NO alle primarie

CROTONE. Amministrative, appello di Sel per NO alle primarie
C’era anche Il coordinamento di Sel (Sinistra ecologia libertà) - Sinistra italiana di Crotone all’incontro organizzato ieri, a Lamezia, col capogruppo alla Camera Arturo Scotto. Presenti i componenti del direttivo di Sel Calabria, Francesco Barretta, Angelo Broccolo, Mario Melfi, Gianni Speranza e Nancy Valente. Oltre ad aver esortato il Pd a reagire rispetto alle nomine dei due sottosegretari calabresi Dorina Bianchi e Tonino Gentile che sono chiaramente di matrice politica opposta al centrosinistra, nel corso del coordinamento regionale di Sel Calabria si è avuto modo di parlare anche delle prossime elezioni amministrative. L’onorevole Scotto, rispetto a Crotone, ha avuto modo di esprimere parole di apprezzamento per la linea politica mantenuta da Sel, sia rispetto ai rapporti e l’operato intrattenuti con l’attuale Amministrazione comunale di centrosinistra, che per l’approccio con cui sta affrontando questa prima fase di campagna elettorale. Scotto, infatti, ha condiviso la scelta di Sel a non partecipare alle eventuali primarie di coalizione, così come ha apprezzato al contempo l’invito a discutere sui programmi piuttosto che sui nomi del candidato a sindaco. Secondo il regolamento approvato dalla direzione cittadina del Pd di Crotone scadrà il prossimo 19 febbraio alle ore 20 il termine per presentare le eventuali candidature a sindaco e quindi concorrere alle primarie. L’ulteriore invito che Sel - Sinistra italiana di Crotone rivolge al Pd è quello di far prevalere il buon senso e, quindi, di non procedere con delle consultazioni elettorali per individuare il candidato a sindaco che dovrà guidare alla vittoria il centrosinistra nel giungo prossimo. In questa fase convulsa e delicata della vita politica crotonese è necessario non creare ulteriori lacerazioni all’interno del Pd e del centrosinistra, anzi è doveroso far prevalere il senso di responsabilità e l’unione sul programma che dovrà contenere proposte certe e attuabili. Si ritiene, infatti, che la coalizione di centrosinistra dovrà essere in grado di mettere alle spalle del futuro sindaco una squadra amministrativa degna di questo nome e delle aspettative dei crotonesi.