Direttore: Aldo Varano    

Osservatorio Ambientale: Appello per la Chiesa Bizantina di Martone (RC)

Osservatorio Ambientale: Appello per la Chiesa Bizantina di Martone (RC)
 

Nel corso di un sopralluogo nel territorio di Martone, alcuni componenti dell’Osservatorio Ambientale, hanno avuto modo di imbattersi in un manufatto di straordinaria bellezza collocato davanti ad una grotta naturale, seppur in stato di totale degrado. Nella convinzione che si trattasse di qualcosa di sconosciuto, il sottoscritto interpellava telefonicamente il Prof. Domenico Minuto, esperto di bizantinesimo calabrese, a cui descriveva il luogo e il ritrovamento. Si apprendeva così, che si trattava della chiesetta bizantina di Sant’Anania che ha avuto modo di studiare e della quale ha pubblicato un resoconto, di 10 pagine, sulla rivista dell’Archivio Storico di Calabria e Lucania n° 75 dell’annata 2008/2009. Anche il compianto Mons. Nadile, già vicario del Vescovo di Locri, aveva conoscenza della chiesetta. Alla sorpresa di avere scoperto qualcosa che non si conosceva è subentrata l’indignazione per la poca considerazione dei nostri beni archeologici, architettonici, storici ed ambientali. Di recente una delle tante frane ha seppellito buona parte del sito, anche se ciò che rimane è significativo e certamente ancora degno di essere salvaguardato.  L’Osservatorio Ambientale rivolge un appello alla sensibilità, oltre che alle responsabilità, delle istituzioni coinvolte (Sindaco Comune di Martone, Soprintendenza Archeologica, Deputazione di Storia Patria) affinché si provveda con urgenza alla messa in sicurezza della struttura che, a detta del prof. Minuto, risale al XII sec.  Sicuramente non sarà possibile recuperare gli affreschi di cui restano confuse tracce ma almeno non si rischia di permettere che il sito venga cancellato e con esso la memoria di un popolo che invece ne ha tanto bisogno per poter risalire la china.

 

Arturo Rocca – Presidente Osservatorio