Direttore: Aldo Varano    

LEGAMBIENTE: iniziativa per Bentivoglio "Fuori la 'ndrangheta dentro la musica"

LEGAMBIENTE: iniziativa per Bentivoglio "Fuori la 'ndrangheta dentro la musica"
   

 

     

Un originale attestato di solidarietà in musica nei confronti di Tiberio Bentivoglio quello organizzato nella giornata di ieri, 1° marzo, da Legambiente Reggio Calabria. Alla conclusione del convegno sui beni confiscati svolto presso la Facoltà di Architettura a cui hanno partecipato tra gli altri anche il procuratore Gratteri e il Parto delle Nuvole Pesanti, un gruppo di professori,studenti e ambientalisti si è recato davanti ai magazzini della sanitaria Sant'Elia distrutti dall'incendio che si trovano nei pressi dell'Università dando vita a un momento di musica. “Lo slogan scelto dal Parto delle Nuvole Pesanti per il loro progetto culturale sui beni confiscati “Fuori la mafia dentro la musica” - ha spiegato Legambiente- esprime e incrocia perfettamente un desiderio nostro e della parte civile della città di Reggio che vuole liberarsi dalla schiavitù della ndrangheta per aprire la stagione della musica e della bellezza intese nel loro senso più ampio. Dopo aver dato il contributo di presenza e solidarietà del circolo nel sit-in promosso dall'Amministrazione Comunale e dal Comitato “Un seme per Enza e Tiberio” ci è sembrato giusto promuovere un altro momento nostro cogliendo l'opportunità del convegno sui beni confiscati e la piena disponibilità degli artisti del Parto”. Ecco dunque l'estemporanea, semplice ma suggestiva esibizione di Salvatore De Siena e Amerigo Sirianni del popolare gruppo calabro-bolognese che hanno suonato e cantato, davanti alle serrande divelte del magazzino di Tiberio Bentivoglio alcuni pezzi del loro noto repertorio come “Onda Calabra” e “Fuori la mafia dentro la musica” con qualche opportuno adattamento legato alla circostanza insieme al coro di tutti i presenti. L'iniziativa, in cui il sorriso e la fiducia si sono voluti contrapporre alla tristezza e allo scoramento e da cui è partito un ennesimo incoraggiamento a Tiberio e alla sua famiglia, ha registrato la curiosità e l'apprezzamento dei passanti e dei residenti.