Direttore: Aldo Varano    

SCULCO (CiR) : "soddisfatta per l'avvio attività al Marrelli Hospital"

SCULCO (CiR) : "soddisfatta per l'avvio attività al Marrelli Hospital"
 

 

ReP

“Finalmente, era ora! Alla fine ce l’abbia fatta! Non se ne poteva più. Un’intera città è stata a lungo con il fiato sospeso e con animo assai preoccupato. Ora, si può tiare un respiro di sollievo: il ‘Marrelli Hospital’, tra le più importanti strutture sanitarie della Calabria, è stato autorizzata all’avvio delle attività. E’ una vittoria di popolo e di tutti quelli che come noi ci hanno creduto sempre, senza alcuna esitazione e fino in fondo. Avevamo ragione”. E’ quanto afferma la consigliera regionale di Calabria in Rete Flora Sculco che aggiunge: “Adesso, un sincero buon lavoro alla proprietà ed a tutti i lavoratori che, dopo l’autorizzazione all’apertura del ‘Marrelli Hospital’, potranno far vedere sul piano nazionale di cosa è capace l’eccellenza sanitaria che rappresentano. Abbiamo sempre sostenuto che il ‘Marrelli Hospital’, per le sue caratteristiche di eccellenza può svolgere positivamente un importante ruolo nella sanità, riducendo, in misura considerevole, il grave fenomeno dell’emigrazione sanitaria che costringe da anni tanti calabresi ad andare fuori e lontano. In particolare poi, per Crotone, oltre che per la Calabria, il risultato è veramente straordinario. Dopo lunghi di anni di buio - spiega la consigliera regionale - si incominciano a vedere spiragli di luce e di speranza per una rinascita della ‘Città dei Tre Millenni’ che, per l’importanza che riveste sotto tutti i punti di vista, economico, culturale e geostrategico quale piattaforma fondamentale nel Mediterraneo, non potrà che svolgere un ruolo incisivo e fondamentale per l’intera Calabria”. Conclude Flora Sculco: “Sono particolarmente soddisfatta anche perché questo risultato è frutto dell’impegno generoso, forte e decisivo del popolo crotonese, che ha sempre espresso sostegno ad una rivendicazione pienamente legittima. Si scrive così una pagina positiva per la sanità e si dimostra - conclude la consigliera regionale - che quando c’è l’apporto dei cittadini a sostegno di iniziative imprenditoriali serie, fondate e da cui discende prestigio, sviluppo e nuova occupazione per il territorio, i risultati si ottengono”.