Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Catanzariti sull'Assemblea pubblica del Comune: "vera pagina di democrazia"

REGGIO. Catanzariti sull'Assemblea pubblica del Comune: "vera pagina di democrazia"
 

ReP

"L'iniziativa fortemente voluta dal Sindaco Giuseppe Falcomatà di una pubblica assemblea-confronto “senza rete” con i cittadini, tenutasi al Ce.Dir., ha rappresentato una vera e positiva novità. In un momento di estremo e profondo distacco tra i cittadini ed il Palazzo, a Reggio è stata scritta una vera pagina di partecipazione democratica. Osservare l'intera giunta comunale ed il Sindaco ascoltare senza mai interrompere gli interventi e le domande di circa 100 cittadini che avevano chiesto di poter parlare ha rappresentato un alto momento di democrazia partecipata. Non è stata la solita passarella di simpatizzanti, spesso questuanti, che fanno da codazzo al politico di turno visto come potenziale risolutore di problemi o esigenze “private”. Non è stata la solita chiamata a raccolta di tifosi per dimostrare una forza muscolare, magari per   colmare la debolezza degli argomenti. Tutt'altro! Era gente animata da passione civile, da amore verso la città, libera di esprimere una critica, più o meno forte, un apprezzamento, desiderosa di chiedere lumi e chiarimenti su questioni ancora aperte sul presente e sul futuro di Reggio Calabria. Tra questi ci saranno stati sicuramente tanti che avranno disertato le urne amministrative. Ed il Sindaco non si è sottratto al confronto con i veri titolari del diritto al “bene comune”, anche quando il tono può essere sembrato aspro esso, piuttosto, trasudava di passione civile. Cinque ore di intenso e serrato dibattito, concluso dal Sindaco che, nonostante l'ora tarda, ha inteso rispondere alle sollecitazioni avanzate nell'assemblea. Per ogni questione posta, per ogni dubbio sollevato, per ogni proposta lanciata, Giuseppe Falcomatà ha dato una risposta specifica, senza mai eludere e deludere, anche qualora il discorso scivolava su argomenti che potevano apparire spinosi. La strada oggi intrapresa per rinsaldare e rafforzare il legame tra l'amministrazione Falcomatà e la città di Reggio in un momento di faticosa ricostruzione e ripartenza può essere quella giusta. Parlare alla città, parlare ai reggini, parlare in ogni quartiere serve certo alla giovane amministrazione comunale, ma soprattutto serve a recuperare quella dimensione democratica e partecipativa che in Italia e soprattutto a Reggio Calabria sembriamo avere smarrito. Il ruolo dei partiti tradizionali, c.d. di massa, era proprio quello di recepire le istanze dei cittadini, aiutandoli ad elaborare proposte concrete alla politica ed agli amministratori. Avevano il grande compito di coinvolgere la gente rendendoli protagonisti delle decisioni strategiche di una comunità. Oggi quel ruolo, purtroppo, si è definitivamente smarrito ed è compito di chi ha inteso assumere la responsabilità di una guida per la comunità disegnarlo per sé e soprattutto offrirlo agli altri. Occorre, percìò, procedere lungo la strada della partecipazione, sfruttando ed implementando tutti gli strumenti che lo Statuto comunale, le leggi ed i regolamenti mettono a disposizione per formare cittadini consapevoli delle proprie scelte politiche e sociali.  

Avv. Gianpaolo Catanzariti