Direttore: Aldo Varano    

'Ndrangheta, Fava: "Stato c'e', da Reggio Calabria parta sfida"

'Ndrangheta, Fava: "Stato c'e', da Reggio Calabria parta sfida"
 "Qui lo Stato c'e' ma allo stesso tempo, dopo avere ascoltato le relazioni di prefetto, magistrati e responsabili dell'ordine pubblico, capisci quanto sia pericolosa la pervasivita' della ndrangheta". E' quanto ha detto il vice presidente della Commissione parlamentare antimafia Claudio Fava parlando con i giornalisti al termine della giornata di audizioni tenuta da una delegazione della Commissione a Reggio Calabria. "Come ha detto il procuratore aggiunto Gratteri - ha aggiunto - oggi tra 'ndrangheta e Stato c'e' una situazione di pareggio. Le notizie che arrivano dai comuni sciolti per mafia testimoniano la fatica per riportare dentro la legalita' alcuni territori, la difficolta' a bonificare la politica e le amministrazioni da questa attenzione della 'ndrangheta. Penso che dopo avere ascoltato oggi quelle testimonianze, se una grande sfida va assunta dalle istituzioni, dallo Stato e dal Governo deve partire da Reggio Calabria. Perche' siamo nella capitale morale e materiale della piu' pericolosa organizzazione criminale che vi sia sul pianeta. Siamo in presenza di una forte azione dello Stato, e' vero, ma la presenza della 'ndrangheta in questo territorio e' un elemento di oggettiva debolezza per cio' che essa rappresenta. Credo che i tempi siano maturi per investire su Reggio Calabria e questo e' il dovere di qualsiasi governo e noi ci assumeremo le nostre responsabilita' nei confronti del ministero della Giustizia e del governo. Non possiamo consentire oltre che gli uffici giudiziari di Reggio siano dinanzi ad una mole cosi' imponente di lavoro con gli stessi organici di citta' che hanno emergenze ben lontane da Reggio Calabria". "Non si sconfigge la mafia collezionando convegni e buone intenzioni - ha concluso Fava - ma anche mettendo chi la combatte ogni giorno di operare nelle condizioni migliori".