Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Il 22 settembre a Palazzo Campanella il convegno “Strumenti per l’Impresa 4.0”

REGGIO. Il 22 settembre a Palazzo Campanella il convegno “Strumenti per l’Impresa 4.0”
locandina definitivaUna tavola rotonda sul tema del lavoro trattato ad ampio raggio con professionisti, mondo politico, sindacale ed universitario, con l’intento di coniugare gli aspetti e le sfumature che caratterizzano la cultura e la normativa del lavoro, la formazione continua, l’innovazione e l’internazionalizzazione. È la premessa del convegno “Strumenti per l’Impresa 4.0”, che si terrà il prossimo 22 settembre alle 9,30 nella sala Federica Monteleone del consiglio regionale della Calabria. Organizzato da Fondolavoro, insieme all’Ordine dei Consulenti del Lavoro e l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed esperti contabili di Reggio Calabria, l’iniziativa è aperta ai professionisti dei due ordini e si inserisce nel percorso per la formazione continua obbligatoria.
All’appuntamento saranno presenti il presidente della Regione, Mario Oliverio, quello del consiglio regionale, Nicola Irto, il sindaco della città, Giuseppe Falcomatà, la deputata Pd, Vincenza Bruno Bossio, il presidente di Fondolavoro, Domenico Mamone, la presidente provinciale dei consulenti, Flaviana Tuzzo, quello dei commercialisti, Stefano Poeta, e il componente del c.d.a Ismea, Franco Laratta.
Le relazioni tematiche, invece, saranno discusse da Carlo Parrinello, direttore di Fondolavoro, che parlerà di “Opportunità e prospettive dei fondi interprofessionali”; Benedetto Di Iacovo, esperto di politiche del lavoro, che illustrerà il tema “Regolarità, legalità e culture del lavoro”; Maurizio Ballistreri, professore di diritto all’Università di Messina, che parlerà di “Politiche del lavoro”; Domenico Marino, docente di economia all’Università di Reggio Calabria, che chiuderà su “Innovazione e internazionalizzazione”.
«Al centro della nostra mission ci sono le aziende e gli imprenditori che con il loro lavoro sono da traino per l’Italia intera. Ma è imprescindibile un rapporto privilegiato tra il Fondo ed i consulenti e commercialisti». Ha detto il presidente di Fondolavoro, Domenico Mamone, soffermandosi sull’importanza della formazione continua: «In un mondo in continua evoluzione non si può prescindere da un aggiornamento costante della propria professione. Per questo è nostro intento offrire, da qui ai prossimi anni, cicli di seminari in tutte le regioni italiane».
Fondolavoro è un fondo interprofessionale paritetico che non persegue scopo di lucro ed utilizza le risorse degli enti beneficiari iscritti per finanziare piani formativi territoriali, settoriali, aziendali che favoriscono la competitività e l’occupabilità, oltre ad azioni di sistema funzionali alla corretta ed efficiente esecuzione delle attività formative stesse. Le azioni implementate da Fondolavoro sono coerenti con quanto stabilito dalle Associazioni U.N.S.I.C. – Unione Nazionale Sindacale Imprenditori e Coltivatori e U.G.L. – Unione Generale del Lavoro in sede di accordo interconfederale e con quanto espressamente deciso dall’Assemblea con l’approvazione del “Piano Operativo di Attività” 2017/2018.